Tuesday, May. 24, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 1 Giu 2013

|

 

Negreanu e Sammartino, insoddisfatti dell’organizzazione WSOP

Negreanu e Sammartino, insoddisfatti dell’organizzazione WSOP

Area

Vuoi approfondire?

Dopo i duri commenti di Steve O’Dwyer, che pochi giorni fa diceva che alle WSOP “i floorman e i dealer fanno schifo” altri giocatori hanno palesato la loro delusione con l’organizzazione del torneo.

Critiche molto pesanti non solo perché rivolte al maggior evento pokeristico del mondo ma anche perché alcune vengono da giocatori di primo livello come Daniel Negreanu, che ha subito in prima persona i problemi con i dealer.

Con 6 giocatori al tavolo abbiamo avuto 2 “misdeal” e 7 carte esposte in totale. Mi ha fregato perché il tipo sul bottone avrebbe avuto 53. Invece ha preso 55 e ha settato contro di me.” racconta il canadese, che poi aggiunge: “Sono sceso a 1300 (fiches), avevo top 2 pair nella mano che non doveva andare in quel modo. Tanti dealer nuovi quest’anno!

negreanulamenti

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Questo non è stato l’unico incidente ai tavoli in questi primi giorni. All’Evento 2 si è data una situazione particolare che vede coinvolti David Vamplew e  Josh Brikis. Vamplew ha raccolto le fiches di un grosso pot ed era di big blind nella mano successiva.

Pochi momenti dopo il dealer se n’è accorto che Brikis, alla destra di Vamplew, non aveva messo lo small blind, ma Brikis sosteneva di averlo fatto e diceva che probabilmente l’aveva preso Vamplew mentre raccoglieva le fiches del pot precedente. La situazione si è dovuta risolvere con il floorman che è andato a controllare con le videocamere cosa era successo veramente.

Anche i nostri giocatori si sono lamentati, per esempio Dario Sammartino, autore di un bellissimo ma sfortunato Day 2 all’Evento 2. Dario ci racconta che “Sicuramente era meglio l’anno scorso… quest’anno non hanno fatto di certo una bella figura. All’inaugurazione, per iscriverci abbiamo fatto 1 ora e tre quarti di fila, un’assurdità, poi i Dealer sono davvero impreparati e inesperti, sembra quasi che sia la prima volta che diano le carte“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari