Tuesday, May. 24, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Giu 2013

|

 

Max Pescatori si fa cambiare dealer

Max Pescatori si fa cambiare dealer

Area

Vuoi approfondire?

Alle World Series Of Poker non si placano le polemiche sui dealer.

Dopo Steve O’Dwyer, Daniel Negreanu e Christopher DeMaci, anche una delle nostre punte di diamante a Las Vegas, ‘the Italian Pirate’ Max Pescatori, ha avuto a che ridire dell’efficienza dei dealer in azione ai tavoli del campionato del mondo.

Al day2 dell’evento 41, il 5.000$ Pot Limit Omaha 6-handed, Max è infatti andato dal floor presente in sala Amazon per chiedere che il mazziere del suo tavolo fosse cambiato.

“Non ho alzato i toni, mi sono rivolto al floor molto tranquillamente – dice Pescatori – Il dealer al mio tavolo non riusciva neanche a fare lo shuffle! Al floor ho spiegato che è una cosa inaudita per un day2 di un torneo da cinquemila dollari di buy-in. Ancora di più considerato che siamo ai campionati del mondo di poker, e dunque che il livello dei dealer dovrebbe essere commisurato all’importanza dell’evento”.

Del resto Max è del mestiere, visto che nei suoi primi anni a Las Vegas sbarcava il lunario facendo proprio il dealer al Casinò Gold Coast, sulla West Flamingo Road di Las Vegas, a due passi dal Rio dove sono in corso le WSOP.

Forse anche tenendo conto dei trascorsi di Pescatori, il tournament supervisor Troy Stromer ha accolto le sue lamentele e ha rapidamente provveduto a cambiare il dealer al tavolo del team pro PokerClub.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A Pescatori però l’avvicendamento non ha portato fortuna: poche mani dopo l’arrivo del nuovo mazziere, infatti, Max ha trovato l’eliminazione in una mano segnata dalla sfortuna:

“Ho ripottato preflop per 12.000 con KKQ9s sul raise di Shaun Deeb e ho poi vascato gli ottomila gettoni che mi restavano dietro su flop A4J perchè ormai ero committato e non potevo lasciare il colpo. Conosco molto bene Deeb e so che è un gamblerone, infatti aveva seguito la mia azione iperstrong con AQ75 e tre carte dello stesso colore”.

Per la cronaca, Deeb era tornato al tavolo da poche mani:

“Ingenuamente aveva guardato il cellulare mentre era allin, il floor gli aveva comminato una mano di penalità e poi di sua spontanea volontà ha deciso di non sedersi per una orbita intera. Manco a farlo apposta, è tornato giusto in tempo per eliminarmi”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari