Bolla micidiale per Pescatori e Alioto nel 2-7 Draw da 10.000$ | Italiapokerclub

Sunday, Mar. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 25 Giu 2013

|

 

Bolla micidiale per Pescatori e Alioto nel 2-7 Draw da 10.000$

Bolla micidiale per Pescatori e Alioto nel 2-7 Draw da 10.000$

Area

Vuoi approfondire?

La bolla è probabilmente il maggior incubo di ogni pokerista. Uscire a pochi posti dai premi ti butta in un mare di dubbi e aumenta esponenzialmente i sensi di colpa, l’autostima subisce e il tilt è dietro l’angolo. Figuriamoci una bolla nelle WSOP, figuriamoci in un torneo da 10.000$ di una delle varianti più tecniche seduto fra giocatori che vorrebbero avere le braccia più lunghe per poter far vedere meglio tutti i loro braccialetti. Purtroppo oggi questa è la storia di Max Pescatori e di Dario Alioto.

Vi avevamo raccontato ieri il buon inizio di torneo di entrambi i giocatori azzurri. Così buono che tutti e due sono arrivati agli ultimi 4 tavoli con degli stack molto vicini alla media, quindi giocabili. Alioto comunque è stato il primo dei nostri a venire eliminato, in 22ª posizione.

Il giocatore di Sisal Poker si trova da big blind quando la parola arriva al bottone, dove si siede un certo Layne Flack, che di braccialetti ne ha “solo” 6. Raise, seguito da una threebet dallo small blind nonché chipleader Paul Volpe. Alioto spilla T8752 e decide di fourbettare rimanendo ormai con poco dietro, pronto ad andare all-in. Flack non se lo fa ripetere due volte e manda i resti mentre Volpe decide di foldare.

AliotoFlack

A quel punto Dario non è contentissimo della sua mano e decide di cambiare il T. Arriva un 9 e il palermitano migliora leggermente la forza della sua mano, ma in ogni caso è inutile quando Flack gira 96532. Dario viene eliminato in un pot da 150.000 fiches quando l’average era di circa 110.000, certamente un pot che l’avrebbe mandato molto in alto in classifica.

Ancora più amara è stata l’eliminazione di Max Pescatori, out 17º quando erano 14 i giocatori che andavano a premio. La giornata del pro di Poker Club era andata piuttosto bene finché non si è dovuto sedere alla destra di un certo Phil Ivey.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Pescatori-Ivey

 

Max è arrivato alla bubble zone molto short e ha dovuto mandato i resti da early position. Phil Laak da bottone ha repushato a sua volta mentre Calvin Anderson, da big blind e dopo aver pensato per circa un minuto a deciso di chiamare, girando T7643. Per sua fortuna sia Pescatori che Laak dovevano ancora fare la sua mano ed entrambi hanno chiesto una carta. Max aveva 9873 ma il dealer gliene ha dato un altro 7 per accoppiare la sua mano e quindi venire eliminato. Probabilmente la voglia di far cambiare di nuovo il dealer è stata grande. Laak ha fatto partire una delle sue scenette per poi girare la sua carta e scoprire un jack che gli dava una mano peggiore di quella di Anderson.

Giornata dunque molto amara per due delle nostre principali bandiere, che si vedono così sfuggire di mano non solo un buy-in molto pesante ma soprattutto la possibilità di fare un risultato importante in uno di quei tornei “che contano”. Al Day3 passano 11 giocatori, con David “Bakes” Baker e Layne Flack al comando del chipcount. Per uno di questi undici sarà il braccialetto e i 253.524$ destinati al vincitore.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari