Saturday, Jan. 29, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Giu 2013

|

 

Max Pescatori e la bolla al 2-7: “Come se avessi tirato un servizio a rete”

Max Pescatori e la bolla al 2-7: “Come se avessi tirato un servizio a rete”

Area

Vuoi approfondire?

La corsa di Max Pescatori al braccialetto nel torneo dei superduri, il 10.000$ 2-7 NL, si è fermata in diciassettesima posizione, a tre dalla bolla. La delusione del Pirata è cocente:

“Fino all’avvento del Poker Player’s Championship questo era l’evento più ambito dai professionisti – dice Max Pescatori – Ancora oggi gli è giusto un gradino sotto, vista la qualità del field. Non a caso nel corso del torneo mi sono trovato a giocare contro campioni del calibro di Jeff Lisandro, John Monnette e John Juanda. Ho ritrovato pure Phil Ivey dopo averlo incontrato al 5.000$ Limit Hold’em. Contro di lui sono entrato solamente in una mano e per fortuna sono riuscito a farlo foldare perchè ero in bluff”.

Sulla sua condotta di gioco nel corso del torneo, ‘The Italian Pirate’ si dichiara soddisfatto solamente in parte:

“Penso di aver giocato un gran bel torneo dal terzo al tredicesimo livello di gioco – dice Max – Quando ho iniziato ero un po’ fuori focus, durante la pausa mi sono confrontato con Todd Brunson che mi ha dato qualche consiglio utile. Ha detto di stare tranquillo e di prestare attenzione agli avversari che cambiano due carte perchè possono andare in check-raise molto spesso. Sono state indicazioni preziose, cose che già sapevo ma che in quel momento probabilmente non avevo bene a fuoco”.

Dopo aver macinato il suo gioco migliore per dieci livelli, per Max è arrivato il tracollo giusto in zona bolla:

“Nel momento in cui eravamo veramente vicini ai premi mi sono appannato nuovamente – prosegue Max – Non che avvertissi la pressione della bolla perchè a quel punto, quando hai solamente sedici giocatori tra te e il braccialetto, un professionista come me bada solamente ad andare per i massimi. In quella fase del torneo penso di non aver interpretato al meglio qualche spot”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Probabilmente qui Max si riferisce ad alcune mani che lo hanno fatto precipitare da sopra average a short-stack quando il torneo era a tre tavoli left.

In particolare a uno spot contro John Hennigan in cui Pescatori non ha tenuto in conto a dovere dei consigli di Todd Brunson: l’americano difende il buio e cambia due carte per check-raisare dopo il draw la bet di Max che folda.

Rimasto short, Max non ha potuto far altro che spingere:

“In alcune mani è come se avessi tirato un servizio a metà della rete. Sono anche stato sfortunato, ma spero di rifarmi alla grande al Poker Player’s Championship“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari