Thursday, Dec. 3, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 25 Giu 2013

|

 

“Galb” e Moschitta avanti nell’Evento 44 da 3.000$

“Galb” e Moschitta avanti nell’Evento 44 da 3.000$

Area

Vuoi approfondire?

Torneo difficile l’Evento 44, No Limit Hold’em, 3.000$. Il buy-in di 3.000$ allontana tanti giocatori amateur e fa crescere parecchio il field medio delle WSOP. Giornata lunga oggi al Rio con tanti giocatori italiani al via ma purtroppo solo due alla fine: l’appena arrivato a Las Vegas Luca Moschitta e il giocatore di Sisal Poker Gabriele “Galb” Lepore.

Ai nastri di partenza vedevamo 1.072 giocatori fra cui veramente un esercito di italiani. Purtroppo perdevamo molto presto alcuni di loro, fra cui Ferdinando Lo Cascio, 23º proprio ieri in un altro torneo, Domenico Drammis, Rocco Palumbo o il capitano del team pro di Poker Club Alessandro Pastura, che ci raccontava la sua eliminazione: “Prima con coppia di donne perdo un flip contro AK, poi con coppia di re trovo un avversario con gli assi… Così non posso davvero farci niente, che brutte WSOP!

Man mano che proseguiva la giornata perdevamo altri pezzi grossi dei nostri: Salvatore Bonavena (secondo torneo per “Mr. EPT” in queste WSOP), Alessandro Meoni, Gianluca Mattia, Giulio Astarita e Dario Sammartino, a caccia della sua quinta bandierina in queste WSOP dopo una partenza veramente a raffica.

I superstiti azzurri arrivati al settimo livello erano ancora sei: Moschitta, “Galb”, Davide Suriano, il pro di PokerYes Massimo Mosele, il pro di Glaming Andrea Dato e Alex Longobardi, che ha spiegato ai nostri inviati a Las Vegas come è andata la mano in cui è stato eliminato: “Ero 7x, da late openpusho un unopened senza guardare le carte e trovo uno dei giocatori sui bui con coppia di assi“. Ovviamente board liscio e “Il Doge” è player out.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A fine giornata gli unici a imbustare le loro fiches per domani sono Luca Moschitta, in 190ª posizione con 17.800 fiches e “Galb”, 84º con 45.600 gettoni, appena sopra la media dei 44.000. Entrambi ci hanno raccontato le loro sensazioni. Luca ci diceva: “Sono capitato in un tavolo difficile, penso di aver giocato bene e di essermi difeso per come ho potuto. Durante la giornata ho attraversato momenti di rush sia positivo che negativo“.

Moschitta

Tanto rammarico invece per “Galb”, che ha avuto un colpo molto sfortunato proprio nelle ultime mani: “Nell’ultimo livello di gioco ho perso un colpo all’80% QQ vs 77 che mi avrebbe proiettato al triplo dell’average e domani al day2 mi sarei trovato la strada spianata. Mi sembra incredibile che nonostante questo colpo sia riuscito ugualmente a chiudere sopra average!“. Ancora una prova di come stia giocando bene “Galb” queste WSOP, che sono partite con un ottimo piazzamento nel “Milionaire Maker”.

Domani si riparte con 220 giocatori rimasti di cui 117 andranno a premio. Livello 11º, bui 500-1.000, il che significa che Luca Moschitta avrà ancora un minimo spazio di manovra per tentare di raddoppiare e rimettersi in carreggiata nella lotta per il braccialetto, che in questo caso vale ben 592.684$.WSOPEv44Day2

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari