Monday, May. 23, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Ott 2013

|

 

Dario Sammartino 51° all’EPT di Londra, 11.425£

Dario Sammartino 51° all’EPT di Londra, 11.425£

Area

Vuoi approfondire?

Le nostre aspettative sono sempre altissime ogni volta che arriva uno dei grandi appuntamenti pokeristici: i nostri giocatori ormai ci hanno abituato ai Final Table, alle imprese impossibili, all’emozione del coin flip che vale decine o centinaia di miglia di euro. Comunque non può sempre andare così bene e qualche volta ci si deve accontentare di qualcosina in meno.

Ovviamente questo non significa che il 51° posto di Dario Sammartino all’EPT di Londra sia poco, anzi, è un grosso risultato, non così redditizio come altri suoi piazzamenti che abbiamo visto recentemente ma forse con un pizzico in più di prestigio. Questo è un EPT, mica il torneino del circolo sotto casa.

Se andiamo poi a vedere da dove partiva Dario ieri e dove è arrivato il valore sportivo di questo 51° posto aumenta parecchio. Dario partiva come uno degli short stack a rischio eliminazione: 107 giocatori prendevano il via nel Day3 e 20 di loro dovevano essere eliminati prima di arrivare in the money.

Fra quei 20 giocatori abbiamo perso alcuni fortissimi giocatori, come David Kitai, il campione dell’EPT di Barcellona Tom “NoDeal” Middleton oppure Barry Greenstein, eliminato a solo due posti dalla bolla non con un “Ace on the River” ma con un 4 al turn in un all-in KJ<K4. Cose del mestiere. Come questo flop improbabile che abbiamo visto in una delle eliminazioni in zona bolla:

JJ88 Poker Full

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Alla fine la bolla esplodeva (in modo meno drammatico che a Barcellona) e Dario Sammartino era in the money, molto short, ma dentro. A questo punto sembrava che l’eliminazione potesse avvenire in qualsiasi momento, mettendole in mezzo con le prime due carte decenti che vedesse. Invece Dario rimaneva attaccato alla sedia e nessuno era incapace di farlo alzare.

Il Day3 andava avanti e le eliminazioni continuavano a fioccare ma il nome di Dario non compariva mai fra quelli che si dirigevano verso la cassa a ritirare la sua vincita. Cadevano Fabian Quoss, i pro di PokerStars Henrique Pinho e Theo Jorgensen, Steven Silverman, David Vamplew

Dario scalava posizioni nel payout e vedeva come il field si restringeva sempre di più. Purtroppo toccava pure a lui abbandonare la sala del casinò, non senza la soddisfazione di metterle (leggermente) da sopra: Dario apre da hijack, Ludovic Geilich tribetta alla sua sinistra e Dario shova la sua coppia di T, che è in coin flip contro il KQ di Geilich. Flop di quelli che lasciano poco spazio alla speranza: K9Q tutto a quadri, un seme che non è presente nella mano di Dario. Nel caso ci fossero dubbi, Turn K e River Q per diverse combinazioni di trips e full.

Alla fine un 51° posto che vale comunque ben 11.425£, più del doppio del buy-in, che è una proporzione che fa sempre piacere. Oggi il Day4 ripartirà da 45 left fino ad arrivare agli ultimi due tavoli da 8 giocatori che domani lotteranno per il Final Table e per la prima moneta da 560.980£. Fra questi 45 da sottolineare la presenza di David “Devilfish” Ulliot, di Sebastian Blom, fratello di “Isildur1” e di Thomas Muhloecker, vincitore dell’High Roller di Barcellona. Ecco il chipcount dei primi 10:

1. Martin Kozlov, 1.351.000
2. Ludovic Geilich, 1.219.000
3. David Yan, 1.046.000
4. Tudor Purice, 825.000
5. Robin Ylitalo, 716.000
6. Kuljinder Sidhu, 605.000
7. Jeffrey Rossiter, 601.000
8. Steven Warburton, 599.000
9. Javier Etayo, 559.000
10. Ole Nergard, 550.000

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari