Sunday, Aug. 14, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 9 Ott 2013

|

 

EPT Londra, Day2: Dario Sammartino, unico italiano superstite

EPT Londra, Day2: Dario Sammartino, unico italiano superstite

Area

Vuoi approfondire?

Giornataccia per i nostri ieri al Day2 dell’European Poker Tour di Londra. Ci piacerebbe poterla raccontare in un altro modo ma la verità è che dai 10 (dieci) italiani arrivati al Day2 solo Dario Sammartino potrà raccontare ai nipoti di avercela fatta per il Day3. Ci rimane tanta amarezza soprattutto perché fra gli altri dieci c’erano veramente alcuni dei giocatori italiani più in forma sia live che online.

Stranamente uno di quelli che in teoria doveva essere eliminati per primo ha avuto una run molto più deep di altri. Dicevamo ieri che pochi in Italia sanno gestire uno short stack come Salvatore Bonavena e non sbagliavamo: il calabrese si è portato a colpo di raddoppio dalle 19.800 fiches iniziali alle 69.000 nel giro di poche ore. Alla fine a eliminarlo è un coin flip: andato all-in con 66 viene chiamato da AQ dell’opponente che accoppia il suo asso al turn e fa fuori Bonavena, che aveva iniziato molto bene il suo soggiorno a Londra con un sesto posto nell’high roller dell’UKIPT.

E se quello che doveva cadere fra i primi dei nostri ha avuto invece una lunga giornata, quello che avrebbe dovuto arrivare più in alto è stato uno dei primi italiani a venire eliminato. Parliamo di Dario Minieri, eliminato in una mano dove, diciamocelo, se l’è tirata da solo. Finisce ai resti con il suo rivale al turn, con un bel flush ma con il suo rivale che ha appena settato la coppia di 4. Prima di far girare il river al dealer, Dario stringe la mano dell’avversario e gli augura “good luck“. Detto e fatto: al river si accoppia il board e Dario rimane con gli spiccioli vittima di un full-house.

Mano Minieri EPT Londra

Tanta amarezza perché già prima lo stack di Dario si era dimezzato in un paio di mani non andate benissimo e perché questo colpo l’avrebbe riportato alla media del torneo. Speriamo questo periodo un po’ nero passi presto perché Dario è comunque uno dei giocatori più talentuosi che abbiamo.

Anche storta la giornata di Luca Pagano, che prima perde un pot interessante proprio contro il nostro Davide Suriano (AQ < KK) e poi nella mano dell’eliminazione pusha J9 in steal da late position e viene chiamato dal BB con coppia di 6. Board di quelli che ti fanno esultare solo per decimi di secondo: 963. Top pair per Luca ma set per l’avversario che lo elimina.

L’altro Luca, Moschitta, ha avuto una vita un po’ più lunga nel torneo ma si è interrotta nel più bello. Rimasto sempre più short nelle prime ore di gioco ha finalmente trovato un raddoppio in un colpo che pareva indicare che la fortuna fosse dalla sua parte ieri: TT che scoppiano le QQ del suo rivale. Se questo era il colpo che garantiva la sopravvivenza quello che riportava Luca nella mischia del torneo invece è andato male: i KQ suited dell’italiano stavolta non sono riusciti a sorpassare la coppia di T dell’avversario. Un vero peccato perché era un pot da 60 bui che avrebbe permesso a Luca di affrontare il resto della giornata con tranquillità.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

A tutte queste eliminazione vanno aggiunte quelle degli altri italiani in gara: Mustapha Kanit, Davide Suriano, Stefano Terziani, Salvatore Blanco e Roberto Masullo. Speriamo che le sue fiches non abbiano fatto una brutta fine e finiscano tutte in mano del nostro unico e mitico superstite: Dario Sammartino.

Dario approda al Day3 praticamente in bolla e con uno stack che non gli permette molto spazio di manovra: 62.600 fiches quando si ripartirà dal quindicesimo livello di gioco, 1.500/3.000/400, il che significa che avrà a sua disposizione poco più di 20 bui. I giocatori ancora in gara sono 107 mentre quelli che andranno a premio sono 87, quindi avremo una situazione di massima tensione appena sentiremo lo “shuffle up and deal“.

Questo sarà il tavolo di Dario:

1 Thomas Muhlocker 225,400
2 Steven Lewzey 71,500
3 Sam Greenwood 248,800
4 Mateusz Zbikowski 302,900
5 Shannon Shorr 202,200
6 Dario Sammartino 62,600
7 Ziv Vachar 77,000
8 Kuljinder Sidhu 118,200

Non proprio il più semplice, poiché oltre a essere il più short degli otto giocatori, troviamo due grossi stack subito alla sua destra e nel posto uno c’è Thomas Muhlocker, recente vincitore dell’High Roller dell’EPT di Barcellona. Fra i giocatori di prestigio internazionale troveremo anche oggi ai tavoli Barry Greenstein, Paul Volpe (ieri al tavolo con Moschitta), David Vamplew, Steven Silverman, David Kitai

Si riparte oggi alle 13: non perdetevi lo streaming!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari