Tuesday, Oct. 15, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 11 Feb 2014

|

 

Il tribunale di Pesaro sentenzia: “La mancanza di una disciplina non rende illecito il poker sportivo live!”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Il tribunale di Pesaro sentenzia: “La mancanza di una disciplina non rende illecito il poker sportivo live!”

Area

Vuoi approfondire?

“I giochi di carte organizzati in forma di torneo, ove la posta sia costituita esclusivamente dalla quota d’iscrizione, sono considerati giochi di abilità e non di azzardo“.

Ne avevamo già parlato qualche mese fa ed ora, finalmente, si è giunti alla chiusura del cerchio: il Tribunale di Pesaro ha infatti redatto una sentenza che spiega a chiare lettere i motivi dell’assoluzione dell’ex titolare del circolo “Velluto Verde” di Fano, Giuseppe Profeta, accusato, quattro anni fa, di esercizio di gioco d’azzardo (articolo 718  del codice penale).

Il tribunale accoglie dunque i principi già sanciti dalla Corte di Cassazione e rivela le ragioni che scagionano Profeta: “La mancanza di una disciplina per il poker sportivo non a distanza non rende illecito il gioco.”

Durante il blitz, avvenuto nell’ormai lontano settembre 2010, venne sequestrato l’intero montepremi per un totale di ben 3.545 euro. La somma verrà interamente restituita a Profeta il quale, a sua volta, s’impegnerà a spartirla ai malcapitati player che quel giorno decisero di presentarsi al circolo.

“Il tribunale – recita ancora la sentenza – assolve Profeta Giuseppe dall’imputazione ascrittagli poiché il fatto non costituisce reato. Ordina inoltre il dissequestro e la restituzione all’avento diritto della somma di € 3.545.”

La fine di questa vicenda rappresenta una grande vittoria non solo per Profeta, ma per l’intero movimento pokeristico italiano che vede finalmente trascritti nero su bianco quei principi strenuamente difesi in questi ultimi anni: il poker sportivo è, a tutti gli effetti, uno skill game. Il gioco d’azzardo, ben altra cosa.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari