Thursday, Feb. 22, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 5 Nov 2013

|

 

Il tribunale di Pesaro assolve gestore di circolo: “I tornei freezeout non sono azzardo”

Il tribunale di Pesaro assolve gestore di circolo: “I tornei freezeout non sono azzardo”

Area

Vuoi approfondire?

Alle ore 10.00 di questa mattina il Tribunale di Pesaro ha pronunciato sentenza di assoluzione piena nei confronti del titolare del circolo “Velluto Verde” di FanoGiuseppe Profeta.

La vicenda risale ad oltre tre anni fa. Il 6 settembre del 2010, durante un torneo freezeout da 60 euro con circa 50 players iscritti, era scattato un blitz da parte della questura di Pesaro che aveva di fatto messo fine al torneo.

Erano dunque partite le denunce: esercizio del gioco d’azzardo (articolo 720 del codice penale) per Profeta e partecipazione al gioco d’azzardo (articolo 718) per tutti i giocatori.

“Quella di oggi  – commenta Profeta – è una sentenza storica per tutto il centro Italia. Ho combattuto per anni per questa causa e finalmente posso sentirmi sollevato per una storia che sembrava non avere più fine. Abbiamo fatto capire al giudice come i tornei a buy-in fisso siano equiparabili al gioco degli scacchi, alla dama o al burraco e non si può dunque parlare di alea”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il punto chiave, infatti, è proprio questo. A patto che non ci siano reinnesti di denaro (re-entry, rebuy, add-on), la sentenza di oggi, che segue altre già emesse dalla Cassazione in casi analoghi, attesta che i tornei freezeout sono uno skill game e non rientrano nella categoria dei giochi d’azzardo.

“Purtroppo non sono ancora del tutto chiare le norme per gli organizzatori visto che leggi specifiche non ce ne sono – prosegue Profeta – ma questa è una vittoria soprattutto dei giocatori. Sapere che è lecito giocare un torneo a quota fissa sarà una tutela importantissima per chiunque voglia trascorre la serata in un circolo. Se in futuro dovessi gestire una nuova sala, non darò neanche la possibilità alla questura o chi per loro di poter andare ad attaccare i players.

Il fatto, dunque, non sussiste. Profeta, per tutti “Peppe”, oltre all’assoluzione ha ottenuto anche il dissequestro di tutti i soldi prelevatigli in quella lunga e ormai lontana notte di oltre tre anni fa.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari