Monday, Sep. 26, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 18 Set 2014

|

 

Dopo la truffa la redenzione: pirata informatico ruba 280.000$ ai giocatori e poi si pente su 2+2!

Dopo la truffa la redenzione: pirata informatico ruba 280.000$ ai giocatori e poi si pente su 2+2!

Area

Vuoi approfondire?

Ezechiele 25.17: il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi”. Ricordate chi pronunciava questa frase e il film da cui è stata tratta? Era Jules Winnfield, il personaggio interpretato da Samuel L. Jackson che, nel film cult di Tarantino Pulp Fiction, ogni volta che recitava questi versi si preparava a uccidere qualcuno.

Non vogliamo parlarvi di cinema, ma siamo sicuri che Jules Winnfield avrebbe citato Ezechiele e tirato fuori la pistola anche se si fosse trovato di fronte Justin Archuleta. Il nome non dice nulla, ma potete stare certi che negli Stati Uniti tanti se lo sono appuntato nell’attesa che prima o poi arrivasse il giorno del giudizio. E quel giorno è arrivato questa mattina, quando sulle pagine del forum 2+2 è apparso un lungo post sotto forma di una cruda confessione recante la firma di Justin Archuleta.

Il peccato ammesso? Fosse soltanto uno, non avrebbe generato così scalpore: gli episodi di scam e di truffe online sono sempre più numerosi, ma concentrati in un unico undividuo, beh, allora la cosa diventa più grave.

Io, Justin Archuleta, ammetto di aver truffato molti giocatori di poker utilizzando mezzi digitali e tecniche di scamming: crittografia, chase quickpay scam, Paypal scam, interferenza internet DDOS, Chip Dumping , furti di carte di credito, crack di account 2+2”. Sono state queste le parole con cui Archuleta ha rotto il ghiaccio per il suo particolare coming out.

Da quello che emerso è stato aiutato da un complice di cui ignorava, tuttavia, l’identità. La lista delle vittime è molto lunga e soltanto dal 2013 al 2014 conta più di 30 nomi che lo stesso Justin riporta nel post. Basta fare due conti a mente per capire che le cifre in ballo sono considerevoli, intorno ai 280.000$.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Archuleta si dice pentito e dispiaciuto e che la sua vita adesso è cambiata: “vi prego, perdonatemi, ero disperato, non avevo il controllo di me e non conoscevo la gravità di quello che stavo facendo. Adesso sono cresciuto, ho smesso con tutte le cose cattive e voglio vivere secondo i comandamenti di Dio. Non so cosa mi sia successo in questo mese, ma è evidente che la mano del Signore si è poggiata sulla mia vita”.

Lui nel frattempo ha chiuso con il poker e ha trovato un nuovo lavoro con cui spera di ripagare tutti: “Io prometto di fare del mio meglio per ripagare, ho appena iniziato un nuovo lavoro. Spero di allargare le mie imprese e trovare un modo legale per rimborsare tutti. Allego anche la mia mail, sperando mi scriva solo la gente che ho truffato in modo da studiare un piano di recupero”.

Le reazioni, anche sul forum 2+2, sono state contrastanti, considerando che hanno risposto al post anche delle vittime colpite in prima persona nella truffa. C’è chi spera che il karma di Justin Archuleta faccia giustizia o chi si augura marcisca in prigione; altri apprezzano il coraggio nel confessare tutto e altri ancora sostengono che se c’è uno squalo e un pesce che viene mangiato, la colpa non è sempre tutta dello squalo, ma anche del pesce piccolo che non sa difendersi o correre veloce.

E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te”. Noi, tuttavia, siamo sicuri di quale sarebbe stato per Jules Winnfield l’epilogo di tutta questa vicenda.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari