Tuesday, Feb. 7, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Ott 2014

|

 

Edgar Stuchly, presidente EPT: “Tanti problemi a Sanremo, Saint Vincent potenziale valida alternativa…”

Edgar Stuchly, presidente EPT: “Tanti problemi a Sanremo, Saint Vincent potenziale valida alternativa…”

Area

Vuoi approfondire?

E’ passata già qualche settimana da quella ufficialità che ha fatto storcere il naso a più di un italiano, perché passare il testimone dello European Poker Tour a Malta suona come una sconfitta per il movimento pokeristico nostrano.

Nel prossimo marzo per la prima volta nella storia, lo European Poker Tour sbarcherà nella piccola isola mediterranea e gli addetti ai lavori, esaltati per la novità, sono certi che questo ‘festival’ non potrà che essere un successo.

Tra questi anche il presidente dell’EPT Edgar Stuchly che, intervistato dai colleghi di Pokerlistings, ha spiegato le motivazioni che hanno spinto a intraprendere questa nuova avventura.

“Abbiamo parlato molto coi giocatori, le loro risposte sono per noi essenziali. Cerchiamo luoghi che offrano quanto più possibile e la scelta, infine, è ricaduta su Malta. Con ansia stiamo attendendo il nuovo anno, sarà un EPT perfetto!”.

Stuchly, poi, descrive nello specifico le caratteristiche del festival maltese, in cui di certo non mancheranno le occasioni di gioco.

“L’EPT si svolgerà al Casino Portomaso, adiacente all’Hilton, uno degli hotel più belli che conosca. Per i tornei saranno allestiti dai 90 ai 100 tavoli, in più ce ne saranno 30 o 40 per il cash game. Sono previsti dai 50 ai 60 eventi e i tornei dell’Italian Poker Tour, organizzato da Pagano Events, faranno anch’essi parte della kermesse”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Inevitabile, poi, che il discorso verta su Sanremo e sui motivi per cui, dopo tanti anni, la cittadina ligure ha ricevuto una bocciatura.

Dalle parole del presidente dell’EPT, comunque, si evince una chiusura all’Italia che non è affatto definitiva.

“Negli anni Malta è migliorata drasticamente ed è un luogo comodamente raggiungibile da tutta Europa. Con Sanremo ci sono stati dei problemi che non siamo stati in grado di risolvere negli ultimi anni, quali i limiti, la rake e il numero dei tavoli utilizzabili. Inoltre è diventata meno attrattiva per i più giovani, anche perché è sempre stato complicato trovare una buona connessione internet. Poi c’è il fatto di non poter pagare in contanti un torneo il cui buy-in superi i 1.000 euro, quindi il processo di iscrizione, chiaramente, diventa piuttosto scomodo. Con questo però non intendo dire che non ci sarà mai più una tappa EPT in Italia perché, ad esempio, Saint Vincent potrebbe rappresentare una valida alternativa”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari