Friday, Dec. 6, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 14 Apr 2015

|

 

Sergio Castelluccio racconta l’incredibile heads-up vinto al Side IPO: “Quanti cooler! Dà morale per le WSOP”

Sergio Castelluccio racconta l’incredibile heads-up vinto al Side IPO: “Quanti cooler! Dà morale per le WSOP”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

La giornata conclusiva di queste IPO18 ha riservato emozioni non solo con la vittoria di Claudio Daffinà nel main event. Praticamente in contemporanea al piano terra del Casinò di Campione, si stava disputando un’altra grande sfida. Il final table dell’evento “Master” (buy-in da 990€) che ha visto grande protagonista Sergio Castelluccio (ma nel final table tra gli altri anche Luca Testugini e Ivan Losi).

Un torneo che ha visto 111 entries e un livello particolarmente interessante nel field, con una struttura super giocabile tanto che nel final table si viaggiava allegramente ancora con 50/60 bui di average. Non è un caso quindi se proprio in quelle condizioni a venire fuori è stata la classe di Sergio, partito dalla terza posizione nel count e pian piano volato in vetta fino all’HU finale.

Una pratica che sembrava poter essere sbrigata brevemente, ma che invece ha dato vita a una battaglia durata diverse ore con ribaltamenti di fronte continui. Sergio parte benissimo, ma un coolerone ribalta completamente la situazione e di nuovo si è costretti al un lento recupero. L’edge preflop e post flop è abbastanza evidente, ma le dinamiche degli heads up, lo sappiamo, riservano spesso parecchie sorprese.

“Credo di aver vinto oltre 30 milioni di chips preflop, e nonostante questo non riesco proprio a vincerlo questo HU!” commentava Sergio in una delle pause della sfida.

Ma come detto, la strada verso la vittoria è stata lunga. Ecco così di nuovo il “genio delle tartarughe” in vantaggio in chips. Ecco che su un board 8 8 x x x c’è un monster pot in ballo. Ecco che Sergio si trova con un otto in mano, ma il suo avversario ha l’altro 8 e il kicker migliore. Si torna da capo con Sergio a inseguire e macinare nuovamente chips per recuperare.

sergio castelluccio side ipo

Capita ancora diverse volte di vedere incroci del genere, ma la pazienza è una delle virtù dei campioni. E spesso è proprio la chiave per avere la meglio su questo tipo di partite. La vittoria finale arriva con due mani legittime in HU che vanno allin nel preflop. KcJc vs AqQq. Doppia al flop per Sergio e a notte fonda abbiamo finalmente il vincitore di questo torneo Master (25.000€ per lui oltre alla gloria e al piacere di aver avuto la meglio).

“E’ stato davvero un testa a testa incredibile. Conoscevo bene il mio avversario e ci avevo già giocato contro per diverso tempo in questo torneo. In HU credo di aver fatto un numero incredibile di chips uncontested, ma alcuni showdown sfortunati e qualche cooler azzeravano continuamente il vantaggio dovendo ricominciare da capo. Sono cose che capitano nelle sfide a due. Del resto anche durante il Main Event nel Day1a non mi è riuscito praticamente di vincere un piatto, ci sono momenti così devi solo avere la pazienza di aspettare. Questi sono field particolari, in cui devi necessariamente adattare il tuo gioco sia pre che post flop, dove generalmente giochi contro avversari abbastanza face up ma dove devi stare anche attento a non ingrossare troppo piatti che poi possono sfuggirti dalle mani. Sono comunque contento di questa vittoria, sia per come è arrivata sia per come ho giocato. Poi comunque dà morale in vista dei tanti appuntamenti da qua alle prossime WSOP”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari