Tuesday, Jan. 25, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 1 Apr 2015

|

 

Sergio Castelluccio primo italiano a giocare l’High Roller One Drop? “Vendo il 70%, il field è alla portata!”

Sergio Castelluccio primo italiano a giocare l’High Roller One Drop? “Vendo il 70%, il field è alla portata!”

Area

Vuoi approfondire?

Due anni fa ci fece emozionare con una cavalcata che lo condusse sino al 14esimo posto nel Main Event poi vinto da Ryan Reiss, la scorsa estate lo abbiamo visto perlopiù impegnato nei tornei low buy-in.

In questo 2015 Sergio Castelluccio sembra intenzionato a voler tornare a fare le cose in grande. Il “genio” ha infatti pubblicato un post su Facebook in cui rivela la volontà di partecipare al No-Limit Hold’em High Roller One Drop da 111.111$.

Prerogativa essenziale per prendere parte al prestigioso torneo: vendere almeno il 70% di quote con una maggiorazione dell’1.2%

“Penso sia un torneo davvero stimolante e con un field in parte abbordabile. Oltre ai top player mondiali più noti, da quel che so ci saranno anche parecchi ‘miliardari annoiati‘ che giocheranno l’evento. Non dico di avere edge assoluta, ma penso che non sia una brutta idea investire il 30% del buy-in per un torneo del genere; i premi saranno ricchissimi! Qualora riuscissi ad ottenere un buon riscontro dagli stakers mi concentrerò esclusivamente su questo torneo e sul Main Event di luglio, altrimenti mi schiererò a tutti gli eventi da 1.000-1.500$ per chiudere comunque con il Main”.

Nonostante siano passati solamente due giorni dall’annuncio sul social network, pare che la “raccolta fondi” non stia andando affatto male:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Sono già riuscito a raccogliere il 27% del buy-in grazie a diversi investitori che mi hanno dato fiducia. Sono disposto a vendere quote di ogni genere, dallo 0.1% in su. L’ideale sarebbe riuscire a raggiungere il 50% entro fine aprile, il che mi darebbe discrete garanzie sul successo di questa operazione. La percentuale mancante potrei poi riuscire ad ottenerla direttamente a Vegas grazie a qualche amico che incontrerò sicuramente in loco…”

In attesa di capire se l’operazione andrà a buon fine, Sergio si sta preparando agli ultimi eventi continentali pre Wsop:

“Probabilmente parteciperò all’IPO 18, in programma tra due settimane a Campione, e sarò certamente al Grand Final EPT di Montecarlo di fine aprile. La trasferta maltese non è stata indimenticabile, ma vedere trionfare l’Italia nella Global Poker Master mi ha fatto sicuramente piacere. Rammarico per non essere stato selezionato? Assolutamente. Credo che la nostra squadra fosse formata da cinque player preparati e meritevoli, che hanno dimostrato un eccezionale affiatamento tra loro!”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari