Tuesday, Sep. 29, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 22 Nov 2014

|

 

Il check/raise river secondo Castelluccio: “In questo spot meglio shovare che chiamare…”

Il check/raise river secondo Castelluccio: “In questo spot meglio shovare che chiamare…”

Area

Vuoi approfondire?

Call impensabili, fold epici, bluff da urlo?

ItaliaPokerClub svela il Thinking Process dei professionisti con un’analisi accurata – strada per strada – delle mani più spettacolari da loro giocate.

Dopo avervi raccontato le “prodezze” di Dario Sammartino, Davide SurianoLuigi CurcioGiuliano BendinelliAntonio Bernaudo e altri ancora, quest’oggi analizzeremo uno spot che vede protagonista Sergio Castelluccio in un tavolo online Zoom NL100.

Si tratta di limiti che il “genio” affronta più che altro for fun, giusto per mantenersi in “allenamento” e sperimentare anche qualche giocata estrosa come la seguente:

 manocastelluccioK

Andiamo a scoprire il Thinking Process che ha indotto Sergio a questa action:

PREFLOP

Premessa: in quel momento della partita stavo 3-bettando praticamente ATC contro questo giocatore perché apriva tantissimo da bottone ma non difendeva abbastanza sulle 3-bet. Come avvenuto in precedenza, apre puntualmente 2.50€ da bottone, io rilancio da big blind fino a 9€ con A2. Questa volta chiama. Credo avesse cominciato a fiutare che lo stavo 3-bettando un po’ troppo spesso… 🙂

 

FLOP

Su flop K62 rainbow, oppo rilancia a 21€ la mia c-bet a 8.74€. Questo suo rilancio rappresenta davvero pochissimo: potrebbe avere coppiette che hanno settato, quindi 66 e 22 (una sola combo), oppure KK+ che voleva trappare pre. Poca roba, comunque. Decido di mettere perché molto più spesso se la sta inventando…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

TURN

Il turn 3 è una carta che non dovrebbe spostare nulla in questo spot. Ora… con qualsiasi mano “vera” ipotizzata sul flop non farà praticamente mai check in questa strada. Quando checka behind mi convinco ancora di più sul fatto che non abbia davvero nulla in mano…

 

RIVER

Q. A questo punto la move più standard potrebbe essere il check/call. Busso e oppo betta decide di puntare 31.62€ lasciandosi dietro 35.80€. Il motivo per cui decido di check/pushare è perché a volte potrebbe aver trasformato in bluff mani che mi battono come coppiette/6x/3x. Anche se penso di essere buono col 2 tante volte, penso che, su quella bet, sia decisamente meglio shovare per fargli passare tutto il suo “finto” valore…

 

Che ne pensi di questa azione di Sergio? Commenta la mano sulla nostra pagina Facebook!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari