Saturday, Oct. 24, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 12 Giu 2015

|

 

Doyle Brunson dà l’addio alle World Series: “Le ore sono troppo lunghe!”

Doyle Brunson dà l’addio alle World Series: “Le ore sono troppo lunghe!”

Area

Vuoi approfondire?

Fine corsa: la leggenda vivente appende le carte al chiodo, almeno per quanto riguarda il Rio Casinò e le World Series of Poker.

Non ci sarà un undicesimo braccialetto WSOP nel palmares di Doyle Brunson. ‘Texas Dolly’ ha comunicato ieri su Twitter che molto probabilmente in questa edizione non prenderà parte neanche a un evento. Vista l’età di Brunson, è un messaggio che ha il sapore dell’addio.

“Probabilmente non giocherò un singolo torneo in queste World Series. Le ore sono troppe lunghe e le giornate vanno avanti fino alle 3.30. Forse il Super Senior?” 

Questo il ‘cinguettio’ social, seguito dall’hashtag “imbarazzato”, con cui Doyle ha salutato le World Series.

Una vera e propria epopea iniziata nel lontano 1972 con il terzo posto al 10.000$ Championship, proseguita poi negli anni con tantissimi piazzamenti a premio, dieci braccialetti e l’ultimo itm nel 2013 sempre al 10.000$ Championship, a perfetta rappresentazione di un cerchio che si chiude.

L’anno scorso l’ultima presenza WSOP di Brunson al 50.000$ Championship: durante una pausa, Doyle si era sfogato con noi sulla durezza della vita del professional poker player, tradendo una certa stanchezza.

Nel corso dell’ultimo anno, come se non bastasse l’età, Brunson ha poi dovuto subire un nuovo intervento, fortunatamente riuscito alla perfezione.

Ma sappiamo tutti bene come sono fatti i giocatori di poker e quanto il richiamo del tavolo verde possa essere a volte irresistibile.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Proprio per questo abbiamo chiesto della certezza di questo addio a un caro amico della famiglia Brunson, il team pro Poker Club Max Pescatori.

“Penso che dietro la scelta di Doyle ci siano anche altri motivi, però se ha detto così non gioca di sicuro a meno che proprio all’ultimo momento non gli venga una voglia irrefrenabile. Ma pensandoci bene, quale evento potrebbe giocare Doyle? Il Main Event no di sicuro, forse il 50.000$… Potrebbe essere l’unico torneo che avrebbe un interesse a giocare, visto anche che è abbastanza veloce. Ma se mi stanco io che sono nei miei 40, figuriamoci lui che è negli 80 anni!”

Anche dalle parole di Max sembra proprio un addio. Anche se, come è ovvio, tutti noi amanti delle due carte vorremmo tanto che quello di Doyle si trasformi in un ‘arrivederci’.

Sia come sia, non possiamo che levarci il cappello davanti a questo campione!

 

Se vuoi commentare e seguire in diretta le World Series partecipa all’evento Facebook dedicato alle WSOP 2015!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari