Friday, Dec. 9, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 7 Lug 2015

|

 

WSOP – Tavolo finale amaro per Massimo ‘Maxshark’ Mosele. Bracciale a Connor Berkowitz.

WSOP – Tavolo finale amaro per Massimo ‘Maxshark’ Mosele. Bracciale a Connor Berkowitz.

Area

Vuoi approfondire?

Poteva essere ma è durato troppo poco.

Si può riassumere così l’esperienza di Massimo Mosele al final table dell’evento #66.

Si ripartiva infatti in 10 e dopo la veloce eliminazione di Bao Nguyen si approdava ben presto al final table ufficiale da nove persone.

Otto statunitensi e un italiano.

Purtroppo però è bastata un’orbita per trovarsi di fronte all’eliminazione di Maxshark.

Dopo aver pagato bui e ante una prima volta ed esser rimasto con circa 10 bui, il professionista di PokerYes, spilla da cutoff KQ e va in all in.

Purtroppo per noi trova sulla sua strada da bottone David Yu che lo copre con AQ.

Board impietoso: 69JJ8 per l’eliminazione in nona posizione dell’italiano.

Mosele si deve così accontentare di 40.085$ e di aver raggiunto il tavolo finale in un evento delle World Series, ma l’amarezza lascia presto spazio alla fame e alla voglia di buttarsi in una nuova mischia domani, quella del Main Event.

Massimo Mosele tweet

Il Lucky Sevens è poi continuato e dopo una fase di stallo ha vissuto uno dei suoi momenti decisivi con l’uscita di Matt Matros.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Bella giocata di David Yu il quale nasconde da small blind la propria coppia di assi dopo un’apertura da utg. Bad timing per Matt Matros, tri-braccialettato, tra i favoriti del final table che mette tutte le sue chips da grande buio con coppia di jack. Ovvio call, board liscio ed eliminazione in ottava piazza per Matros.

Yu sale così chipleader, mentre Faraz Jaka mette più volte a rischio il suo torneo ma riesce sempre a salvarsi.

Poco dopo esce settimo John Zimmermann, sempre corto dal finire del day 2, e sesto John Gallacher.

Da lì in poi assistiamo a un assolo di Connor Berkowitz, al suo secondo evento giocato alle World Series, il quale in una trentina di mani fa fuori tutti i suoi avversari e si aggiudica il braccialetto.

Connor Berkowitz

Fa fuori prima Farza Jaka in coin flip e poi Jeffrey Dobrin con un cooler (AK > AQ).

Per la vittoria poi bastano poche mani visto che i suoi avversari sono ormai short. David Yu esce terzo mentre runner up è John Armbrust, un insegnante del Texas.

lucky sevens payout

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari