Sunday, Oct. 24, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 25 Lug 2015

|

 

Cheating al Resort World Sentosa di Singapore: arrestati un dealer ed un giocatore per collusion

Cheating al Resort World Sentosa di Singapore: arrestati un dealer ed un giocatore per collusion

Area

Un periodo non proprio felice per il mondo del poker, che purtroppo in questi ultimi mesi sta sprofondando in uno dei suoi peggiori cliché.

Stiamo parlando del classico accostamento del nostro amato gioco al mondo dei bari, dei cheater e degli inganni, tipico dei classici film western dove un poker d’assi di troppo sfocia in una sparatoria.

Il primo esempio viene dagli inizi di giugno, quando al torneo Heads Up da $10.000 delle WSOP Valeriu Coca è stato accusato di aver segnato le carte, insinuazione che poi è stata condivisa dalla maggior parte dei suoi avversari, poi pochi giorni fa al Main Event delle WSOP un dealer è stato ripreso mentre mostrava l’ultima carta del muck al tavolo.

Sebbene questi due fenomeni si siano limitati per ora alle accuse e non siano ancora stati confermati come cheating, il 14 luglio al Resort World Sentosa di Singapore invece le forze dell’ordine sono passate subito all’azione: due uomini sono stati arrestati per aver barato ai tavoli di Three Card Poker.

Zhang Zhijiu, 40 anni, sembrerebbe aver sfruttato la sua posizione di dealer per aver aiutato il giocatore Chua Lai Huat, probabilmente con accordi presi in precedenza, rivelandogli l’ultima carta del banco alzandone l’angolo quando gli altri giocatori non guardavano.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Poche ore dopo sono intervenute le forze dell’ordine che hanno arrestato i due sospetti e sequestrato $6.000 di Singapore in chips, equivalenti a quasi €4.000, ed altri oggetti che potrebbero essere stati usati dai due per facilitare l’atto.

Adesso Zhijiu e Chua sono liberi sotto cauzione dopo aver dichiarato di volersi dichiarare colpevoli davanti alla giustizia.

Il caso è rimandato al 19 agosto, e se verrà confermata la collusione fraudolenta, i due rischieranno fino a sette anni di galera e una multa fino a $150.000 di Singapore.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari