Sunday, Oct. 24, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Giu 2015

|

 

Un baro alle WSOP? Connor Drinan accusa il moldavo Coca di aver segnato le carte durante il torneo heads-up!

Un baro alle WSOP? Connor Drinan accusa il moldavo Coca di aver segnato le carte durante il torneo heads-up!

Area

Vuoi approfondire?

Durante l’evento #10 delle WSOP, il 10.000$ heads-up in corso di svolgimento da martedì, il player moldavo Valeriu Coca ha collezionato scalpi via via sempre più prestigiosi.

Matt Marafioti, Aaron Mermelstein, Praytush Buddiga, Connor Drinan e Byron Cavernman sono caduti sotto il colpi di questo carneade dell’Europa dell’Est, che ha letteralmente “palleggiato” avversari di spessore mondiale.

Vero, nel poker non sempre vince il più forte, ma quando parliamo di heads-up, la varianza è certamente minore rispetto ad un MTT. Le abilità incidono prepotentemente e per un amatore diventa piuttosto complesso giocarsela alla pari con un professionista.

Dopo essere stato eliminato in bolla, Connor Drinan ha pubblicato un Tweet che ha destato piuttosto scalpore:

L’ora e mezza più strana da quando gioco a poker. Mi sono sentito abusato.

Drinan dichiara infatti di essersi sentito impotente per gran parte dell’heads-up.

“Quando hittavo lui passava. Quando ero in bluff, venivo sempre chiamato, quando avevo una monster in mano lui passava ancora. La cosa davvero strana è stata che per tutta la prima parte dell’heads-up lui non ha praticamente mai giocato e tankava tantissimo. Faceva scorrere le sue carte tra le mani per poi prendere la sua decisione…”

Il fatto che non si tratti di semplice frustrazione trova celere conferma: Drinan viene infatti raggiunto telefonicamente dall’amico Praytush Buddiga, eliminato nel turno precedente dallo stesso avversario.

Buddiga afferma di avere avuto le stesse identiche sensazioni di Drinan, rivelando di non aver detto nulla per paura di passare come un “sore loser”, in sostanza uno che non sa accettare la sconfitta.

I due iniziano ad indagare e uno strano pensiero inizia a passargli per la testa…

Nella notte tra ieri e oggi Drinan riceve un SMS da un amico che gli rivela come Coca sia stato bannato qualche anno fa da un casinò ceco per aver segnato le carte.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Connor avvisa immediatamente il Tournament Director Jack Effel. Le WSOP aprono un’indagine.

Contemporaneamente, Drinan avvisa anche Byron Kaverman, avversario di Coca nei sedicesimi di finale, della spiacevole situazione.

I rumors si fanno sempre più insistenti e sul forum 2+2 viene aperta una discussione nella quale intervengono gli stessi Drinan e Buddiga per raccontare interamente quanto accaduto:

“Ci sono troppe coincidenze… – scrive Drinan. Come può averci battuti così facilmente? Perché si comportava in quel modo? Giuro che non sono mai stato tanto tiltato al termine di una partita. Sentivo che c’era qualcosa che non andava. A questo punto penso davvero che il nostro avversario abbia barato. Io e gli altri crediamo abbia usato una sorta di inchiostro invisibile riconoscibile solo tramite degli speciali occhiali da sole.”

Eliminato a sua volta, anche Byron Kaverman è pronto a confermare in toto quanto provato dagli amici. Pur essendo stato avvisato e aver preso le dovute cautele Kaverman dichiara di aver notato qualcosa di davvero insolito nel comportamento del suo avversario.

La pressione nei confronti del player moldavo inizia a salire. Gli occhi della sicurezza sono tutti su di lui e non può più mettere in pratica le sue “tattiche”. Coca conclude il torneo in quinta posizione per 55.000$.

Le WSOP stanno ancora investigando sull’accaduto e comunicheranno eventuali decisioni a fine torneo.

 

Se vuoi vivere in diretta e commentare le World Series partecipa all’evento WSOP Facebook!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari