Tuesday, Oct. 15, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 28 Lug 2015

|

 

Foldare i Re preflop: per Danilo ‘asso_asso_ct’ Scornavacca si può, se si ha edge sul field…

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Foldare i Re preflop: per Danilo ‘asso_asso_ct’ Scornavacca si può, se si ha edge sul field…

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Foldare una coppia di Re preflop è sempre una mossa che causa grandi discussioni tra i giocatori: per molti è sempre inaccettabile, ma quando c’è un thinking process sensato a difesa dell’azione, come nel caso di Luigi D’Alterio preso in esame qualche mese fa, è davvero difficile, nonchè poco logico, rispondere con: “Sì ma K-K non si folda“.

Questa volta ce lo conferma Danilo ‘asso_asso_ct’ Scornavacca, che al torneo The Big 10€ di PokerStars, si è trovato coinvolto in uno spot complicato nel quale ha appunto deciso di gettare i suoi ‘cowboys’ preflop.

Ovviamente la dinamica dell’azione era piuttosto movimentata… Potete vederla nel replayer qua sotto prima di leggere i motivi che hanno spinto Danilo a foldare la seconda migliore starting hand del gioco.

Ed ecco il thinking process che ha portato Danilo a mettere sotto la combo:

“In game ho foldato quasi istant dopo aver visto tutta l’action (ero 20x al momento). Stavo rianalizzando lo spot proprio ora… Ho valutato come prima cosa due casi separatamente: 1) Se l’original raiser avesse chiamato; 2) Se, come accaduto, OR avesse foldato.

1) Facendo un calcolo matematico dovremmo stare circa al 25% per fare break-even. Assegnando al primo giocatore che ha repushato QQ+, AKs+, al secondo QQ+, AK+ e all’Original Raiser -giusto per vedere che succede- un range ancora più largo, inserendo anche un JJ che secondo me non gioca così (quindi il calcolo dovrebbe essere anche più restrittivo), noi giochiamo circa al 24% e il call diventa leggermente negativo.

2) I range dei due giocatori restano gli stessi dell’esempio precedente, ma per fare break-even noi dovremmo essere circa al 31%. La nostra coppia di re contro i due range delineati gioca proprio al 31%, quindi faremmo even… Ma in un field come quello del The Big €10, dove la gente ti lancia le chips addosso, non so quanto sarebbe corretto prendersi questo rischio così marginale, soprattutto considerando che rimarrei con 70-75bb.

danilo-scornavacca-foldare-re-preflop

IPC: Quindi riassumendo la scelta del fold deriva da field battibile e stack ampio. Anche le size usate hanno avuto importanza per la tua scelta?

Danilo Scornavacca: Sì, la scelta l’ho presa sia per il field sia perché siamo 100x prima del colpo, poi in ogni caso facciamo break-even nella migliore delle ipotesi, senza considerare che blockeriamo A-K e che guardando quell’azione sicuramente qualcuno mi girava A-A lì, era scontato. Difatti in game ho foldato non istant ma quasi. Per quanto riguarda le size… ammetto che ogni tanto nei field bassi anche io alzo un po’ le size con le monster, tanto gli avversari non sentono molto la differenza. In questo caso chiaramente se il secondo non avesse pushato 29.000 non saremmo qua a parlare, avrei chiamato subito, cooler e vabbè! Sinceramente ancora non capisco perché abbia pushato quel J-T: entrambi i giocatori erano davvero nitty, ma questo Holdem Manager me lo indicava come un VPIP:12 PFR:8 3-bet:3… avrà miscliccato!

IPC: Dato che è uno dei motivi principali del tuo fold, quando è il caso di foldare per edge? È corretto farlo in linea generale?

Danilo Scornavacca: Secondo me foldare per edge è una cosa fondamentale! Quando ho vinto l’ESPT a Malta ad esempio non posso dimenticare cosa è successo alla seconda mano del torneo, con 50.000 di stack a blinds 50/100. UTG apre a 350, io 3-betto 700 da BTN con K-K, il Big Blind mi shova diretto e io foldo e giro i miei K-K. Poi oppo mi ha mostrato proprio A-A, ma questo non mi interessa davvero, perché anche se mi mostrava A-2 prima che io prendessi la mia decisione, io foldavo ugualmente. 50.000 di stack, blinds bassi, field semplicissimo… Andarmi a prendere quello spot non mi interessava per nulla, ne avrei trovati altri 1.000 di spot migliori. Se fossi stato alle WSOP con un field di un certo calibro magari mi prendevo un rischio anche al 60%, dato che forse non ho edge su quei giocatori.

 

Che ne pensi del fold di Danilo? Commenta sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari