Thursday, Feb. 29, 2024

Strategia

Scritto da:

|

il 14 Ago 2015

|

 

Come dovrebbe essere la linea rossa negli Heads-Up? Cinque regular vi spiegano perché non è importante

Come dovrebbe essere la linea rossa negli Heads-Up? Cinque regular vi spiegano perché non è importante

Area

Vuoi approfondire?

Dopo aver analizzato il valore reale della linea rossa ai microlimiti, ci siamo interrogati sulla sua importanza in un’altra specialità.

L’Heads-Up è un gioco molto più aggressivo e dinamico, e di conseguenza si tende a pensare che se la linea di Hold’Em Manager dedicata alle Non-Showdown Winnings tende verso il basso, allora c’è bisogno di cambiare qualcosa nel proprio gioco.

La verità è che anche negli HU l’unica cosa che conta è la linea verde, relativa alle vincite nette, e tutto il resto è secondario.

Se ne volete conferma, sentite cosa ci hanno raccontato degli specialisti dell’Heads-Up Cash Game online… alcuni di loro la linea rossa non l’hanno nemmeno mai vista!

Gianluca “Bradipolpo91” Manitto

“La linea rossa negli Heads-Up come nel 6-max non è un problema se negativa. Il gioco si sta sempre più avvicinando ad una strategia ottimale e bilanciata, e in una sfida tra reg HU preparati difficilmente la rossa potrà essere positiva.

Contro fish il discorso è analogo, è fondamentale vincere di blu perché sono giocatori che non foldano e bluffano meno del dovuto, perciò i soldi si fanno foldando tanto al river e bluffando poco, due cose che fanno scendere la rossa”.

Davide “Zizinho” Suriano

“Se stampi soldi e hai le linee sballate non penso che sia importante, poi io non ho avuto mai questo problema dato che ho tutte le linee verso l’alto! Se si gioca a lungo con la stessa persona una linea rossa troppo negativa può essere segno che si gioca in maniera troppo sbilanciata. Ad esempio se allo showdown sono sempre vero oppure sempre in bluff, se flatto troppo o 3-betto troppo, comincio a diventare face-up e devo preoccuparmi di bilanciare. Se sei furbo ti accorgi da solo quando è il momento di farlo. L’ideale, ovviamente, per far crescere entrambe le linee è essere il più possibile veri allo showdown e a far passare il più possibile quando si è in bluff, che alla fine è tutto quello che c’è da fare per vincere”. 

Andrea “Antiregs87” Crobu

“In media non ha grossa importanza… diciamo che se si gioca contro fish si può anche tenere molto giù a patto che la linea blu degli Showdown salga, il che vuol dire che sappiamo value-bettare bene e non ‘sbracciamo’ tanto contro i fish. Se la teniamo su conto i reg, ovviamente assieme anche alla blu, allora significa che abbiamo distrutto il reg in quella sessione facendo leva sul fatto che hero-folderà molto più dei fish, il che va sempre bene!

Che la linea del non-showdown scenda contro i fish è normale, perché ci sono situazioni ad esempio dove non bet-foldiamo valore contro un fish che tutto il value tende a callarlo e a rilanciare solo nuts… Se scende troppo magari va un po’ aggiustata, magari si hero-folda troppo,  però questo va visto su un bel campione di mani perché su poche sessioni i fish possono runnare bene e noi tendiamo a foldare tutte le volte che il fish ci farà action strong, con conseguente crollo della rossa”.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Avrete ormai capito che preoccuparsi della linea rossa (a parte nei casi peggiori) è inutile, o addirittura controproducente.

Infatti per quanto sia vero che HM ha cambiato le vite dei grinder e per molti è uno strumento essenziale, non dimenticate che può avere il suo importante rovescio della medaglia!

Se non ci credete sentite il parere di due tra gli heads-uppisti più rispettati d’Italia!

 

Daniele “Superprimex” Primerano

“Io non ho mai usato l’HUD in Heads-Up, quindi non ho ben presente la linea rossa e sono il meno indicato a rispondere a queste domande. Diciamo che sono il classico giocatore di braccio, quello che ogni tanto genera delle giocate diciamo un po’ forzate e vengono fuori spewate mai viste! Di Holdem Manager non ho mai sentito davvero la necessità, mi è sempre andata bene così e non vedo perché cambiare…

Certo magari aiuta un po’, magari anche se mi concentro di più su betting pattern, flow del game eccetera mi può sfuggire qualcosina rispetto a loro che hanno tutto scritto. Però quei numeri, se non li sai leggere davvero bene, possono anche portarti fuori pista, negli HU conta molto il flow della partita ad esempio: magari uno ha un range di open basso ma in quella partita è tiltato e gioca diversamente… l’HUD qui può portare fuori strada”. 

Dario “Madgenius87” Sammartino

“Io non uso HM, ma soprattutto penso che Heads-Up non serva a niente! È più utile cercare di capire cosa stia pensando il tuo avversario in quel momento che leggere i numerini… 

Poi sicuramente ha la sua grande importanza post sessione, ma se devo essere onesto tra il fatto che sono pigro ed il fatto che per fortuna non ne ho mai avuto bisogno, non l’ho mai usato nemmeno così! Attualmente uso HM soltanto negli MTT di PokerStars.com, perché i field sono troppo ampi ed è l’unico modo di ricordarsi di tutti”. 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari