Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Ott 2015

|

 

PI24 trasmetterà in diretta il final table di Butteroni. Maurizio Caressa: “Tifiamo tutti Federico con l’hashtag #dajebutteroni”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

PI24 trasmetterà in diretta il final table di Butteroni. Maurizio Caressa: “Tifiamo tutti Federico con l’hashtag #dajebutteroni”

Area

Vuoi approfondire?

Si avvicina l’evento dell’anno per i colori azzurri.

Il final table delle World Series of Poker con impegnato il nostro Federico Butteroni, secondo rappresentante azzurro a raggiungere i november nine nella storia.

Fortunamente potremo seguire Federico in diretta su Pokeritalia24, il canale dedicato 24 ore su 24 al poker diretto da Maurizio Caressa:

“Siamo felici che l’Italia del poker abbia accolto con gioia la notizia che andremo a trasmettere questo importante evento.

Abbiamo acquisito i diritti in esclusiva e daremo solo noi il tavolo sul canale 222 della piattaforma Sky. Non sarà solamente la notte perchè all’ora di cena della sera successiva daremo una sintesi del giorno precedente che terminerà in concomitanza con l’inizio della diretta successiva. Alla fine faremo una sintesi complessiva di tutto il tavolo sperando che Federico regga il più possibile e magari arrivi alla fine.”

Il canale tematico anche se ha abbandonato il digitale terrestre si dimostra ancora una volta sensibile e pronto a cogliere i momenti clou della scena del poker mondiale:

“E’ sicuramente uno sforzo importante da parte nostra ma sono quegli eventi che non puoi non trasmettere se fai questo lavoro. Vuole essere un messaggio chiaro che siamo sempre sul pezzo. Quest’anno abbiamo trasmesso altre 100 ore di nuovi prodotti. D’altronde non è colpa nostra se sono calate le ore di produzione televisiva nel mondo del poker. Noi cerchiamo di cogliere tutte le opportunità che si presentano: lanciamo a breve le nuove stagioni del World Poker Tour, l’ultimo Alpha8, stiamo dando in prima visione le WSOP 2014 e daremo appena concluso il main event tutta l’edizione del 2015 con le gesta del nostro Federico. Il canale è ricco di nuove ore e come tutti ha delle repliche: anche su Fox rivediamo quotidianamente le vecchie puntate dei Simpson!”

Alla conduzione saranno proprio Maurizio Caressa e Riccardo Lacchinelli, la storica coppia che da anni commenta le World Series of Poker:

“Saremo Lacchinelli ed io anche se non abbiamo ancora definito se ci sarà una terza persona a darci una mano.

Quest’anno sarà un po’ meno pesante perchè dovrebbe essere strutturato su tre giorni. Il day 1 si passa da nove a sei, poi da sei a tre nel day 2 e il day 3 si gioca da tre left al vincitore.

Per il momento non abbiamo ancora deciso il piano editoriale perchè non abbiamo ancora lo schedule televisivo esatto e quindi per ora gli unici certi siamo io e Riccardo visto che abbiamo ormai un po’ di anni alle spalle di trasmissioni di poker. Ormai siamo come due fratelli quando commentiamo. Valuteremo comunque se invitare qualcun altro con noi.”

Maurizio Caressa ha potuto conoscere il nostro November Nine recentemente visto che abitano nella stessa città:

caressa butteroni

“Ho avuto il piacere di conoscere Federico a Roma e nonostante la sua giovane età mi sembra un ragazzo molto maturo, con i piedi per terra e pienamente consapevole dell’importanza del tavolo.

La mia percezione è che lo affronterà nella maniera più giusta ossia in modo molto concentrato. Ciò che mi è piaciuto è che lui nonostante abbia 15 bui andrà solo per i massimi. Questa almeno è stata la mia sensazione incontrandolo e parlandoci.

Non si sente assolutamente sconfitto e non deve sentirsi sconfitto anzi perchè giocherà nel livello in cui parte con 16 bui per un’ora. Anche se parte da under the gun, la peggiore posizione che potesse capitargli per una ripartenza così da short, si può anche permettere a mio avviso di aprire nella prima ora e non necessariamente di buttare tutte le chips nel mezzo del tavolo. Può ancora giocare.”

La notizia di ieri che Butteroni sarà coachato niente meno che da Phil Hellmuth ha raggiunto anche le orecchie di Caressa che sembra entusiasta di questa piacevole novità:

“E’ fantastico il coach che avrà Federico. Non avrebbe potuto fare scelta migliore perchè nonostante quello che tutti dicono a mio avviso Phil è il torneista più forte del mondo e i risultati parlano chiaro.

L’importante è che Federico rimanga molto concentrato. Sono sicuro che gli farà bene il coaching di Hellmuth soprattutto da un punto di vista di testa, anche se secondo me ne ha bisogno relativamente perchè è un giocatore con la testa sulle spalle.

L’ho visto concentrato e consapevole di tutto. Sa che deve mantenere la concentrazione per andare avanti ed è quello che farà sicuramente.”

A margine delle dirette Pokeritalia24 lancerà a breve l‘hashtag #dajebutteroni per far sentire il tifo italiano al nostro November Nine:

“Abbiamo annunciato un hashtag #dajebutteroni. Non voglio rivelare tutto ma cercheremo di incitare a modo nostro con questo hashtag Federico.

Nei prossimi giorni si incominceranno a vedere i primi video sul nostro canale perchè è vero che il poker non sta vivendo un momento molto felice ma la percezione che abbiamo in Pokeritalia24 è che c’è ancora un grandissimo amore per questa disciplina sportiva come piace chiamarla a me. Abbiamo chiesto a un po’ di amici per fare una cosa carina con questo hashtag.

Ci aspettiamo ottimi risultati in termini di audience nonostante l’ora un po’ infelice per gli italiani ma anche vista l’esperienza degli altri anni ci insegna che il final table del main event è visto dalle persone che amano il gioco.”

Maurizio è dunque prontissimo alla diretta che negli anni passati è stata una vera e propria maratona. Ricordiamo per esempio l’anno in cui a trionfare fu Greg Merson nel quale la fase a tre giocatori durò un’infinita.

Pokeritalia24 è però pronta a scendere in campo con la sua squadra collaudata ed è sicura che Butteroni possa aspirare al bersaglio grosso:

“L’unica cosa che manca a Federico è un coach che gli spieghi come fare nuovamente poker di 6 partendo al 20%. Quello è il coach fondamentale ma immagino lo debba ancora trovare.”

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari