Friday, Jun. 14, 2024

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Gen 2016

|

 

Tutte le mani che hanno portato Musta al tavolo finale del PCA Super High Roller

Tutte le mani che hanno portato Musta al tavolo finale del PCA Super High Roller

Area

Vuoi approfondire?

Sempre più grande: oramai è anche difficile trovare le parole per descrivere quello che sta combinando il nostro Mustapha Kanit a livello internazionale.

Stasera, a partire dalle 20, ‘potta’ sarà schierato al tavolo finale del 100.000$ Super High Roller PCA dove contenderà la prima moneta di 1.600.000$ a top player come il chipleader Bryn Kenney, il campione del mondo in carica Joe McKeehen, David Peters e Isaac Haxton.

Il raggiungimento del tavolo finale con un premio minimo assicurato di 360.000$ può essere considerato già un grande risultato di per se, considerato che Musta è rientrato ieri dopo essere stato eliminato all’ultima mano del Day1 in uno spot probabilmente giocato in ottica re-entry.

Alla partenza del Day2 Kanit si trova il big stack Nick Petrangelo alla sua sinistra e nessun cliente comodo al tavolo, come si vede dall’immagine:

tavolo iniziale kanit day2 super high roller pca

Vero anche che Musta ha finora dimostrato di non aver paura di nessuno, come non tutti possono dire nei suoi confronti

Dopo il primo livello di giornata senza nulla di esaltante da segnalare, al secondo Kanit manda a casa Connor Drinan. Musta raisa a 18.000 su bui 4.000-8.000, Drinan pusha 12x con A-6, l’azzurro snappa con A-9 e vince il pot grazie al board liscio.

Alla prima pausa di giornata Kanit sfiora la top ten del chipcount con una dotazione di 590.000 chips quando alla ripresa dei giochi i bui sono a 5.000-10.000.

In uno spot giocato preflop contro Haxton l’azzurro lascia quasi un terzo dello stack: Musta apre 25k da utg, Haxton 3betta 70.000 da small blind, Musta rilancia a 157.000 per foldare sul push dell’americano che lo copre.

Ma la giornata è ancora lunga. Tantissimi big sono costretti a lasciare il torneo, tra cui Daniel Negreanu, ma con l’arrivo dei tre tavoli left Kanit vince un flip che lo porta a uno stack di 750.000: Musta si trova in allin-pre con coppia di Jack contro la Kournikova di Dani Stern e chiude addirittura quads!

Al livello seguente Musta giustizia anche il GPI Player Of The Year 2015 Byron Kaverman, che shova allin al river su 36QKQ con AT: Musta snappa con K9 e vede le chips muoversi dalla sua parte del tavolo.

Al secondo break di giornata Kanit arriva con il decimo stack in gioco quando il chipleader Ankush Mandavia veleggia sopra i due milioni e mezzo di chips.

Ed è proprio in una mano contro Mandavia al rientro dalla pausa che Musta riesce ad aumentare il suo stack di un terzo, subito dopo un piccolo pot vinto contro Mike McDonald.

Kanit apre da cutoff e chiama la tribet di Mandavia da small blind. Su flop Q67 Musta chiama la bet 115.000 dell’avversario. Turn 2 ed entrambi i giocatori checkano. Sul river T Musta betta 180.000, Mandavia call-mucka (purtroppo non si conoscono le carte dei giocatori in questo spot).

Lo stack dell’azzurro conosce poi una lieve flessione quando il nostro chiama da small blind il push 15x di Talal Shakerchi che parte al 70% A-J vs A-9.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il torneo arriva così a due tavoli left. Musta si porta sopra al milione con un gioco aggressivo, come è testimoniato dal call con Ace High da buono che gli rifila il canadese Daniel Dvoress (Musta ha K-Q).

Ma questo spot perso non impedisce a Kanit di presentarsi alla pausa cena con il settimo stack in gioco degli undici player left.

A pancia piena arrivano due piatti persi di fila contro il chipleader Bryn Kenney: per Musta è particolarmente doloroso il secondo dei due, in cui lascia quasi un terzo dello stack all’avversario che ha floppato top set.

Ma subito dopo arriva un piattino che dà fiducia. In three-way, su flop T94 Musta chiama la bet di Kynney, con Dvoress che folda, e vince il piatto bettando il 3 turn dopo il check dello statunitense.

I big continuano a cadere, l’azzurro resiste e approda all’unofficial final table a nove con il sesto stack in gioco.

Poco dopo arriva uno spot contro il campione del mondo McKeehen che permette a Musta di incrementare della metà la sua dotazione di chips.

Su J95Q Kanit chiama la bet 180.000 del vincitore del Main WSOP. Sul 9 entrambi i giocatori checkano, con Musta che dichiara full house girando Q9.

Il resto della giornata scorre via senza particolari sussulti per Musta, che mette lo zampino anche nello scoppio della bolla Final Table, visto che è suo il raise che dà il la all’azione che porta all’eliminazione di Dvoress in settima posizione, coolerato da Kynney (KK>QQ).

Stasera Kanit ripartirà con l’ultimo stack in gioco, ma in passato ha più volte dimostrato di sapersi far valere anche con 16x come sarà stasera: il sogno continua…

 

 

Dalle 20 di stasera tutti a tifare Musta sulla diretta streaming a carte scoperte!

 

 

Photo credits: PokerStars

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari