Friday, Aug. 12, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 23 Apr 2016

|

 

Daniel Cates confessa: “Dwan perse davvero un piatto da 20 milioni di dollari a Macao…”

Daniel Cates confessa: “Dwan perse davvero un piatto da 20 milioni di dollari a Macao…”

Area

Vuoi approfondire?

Dopo anni di voci non confermate, arriva Daniel Cates a spazzare i dubbi su una vicenda riguardante il rivale Tom Dwan.

In un recente AMA (ask me anything), ‘Jungleman12’ ha infatti ammesso che ‘durrrr’ ha realmente perso a Macao un piatto da 20 milioni di dollari, molto probabilmente il più grande che sia mai stato giocato a un tavolo di poker.

Se le cose stessero così – e non c’è alcun motivo di dubitarlo – si potrebbe capire il parziale allontanamento di Dwan dal cash game high stakes, live e online, e dai tornei, che comunque non sono mai stati la sua priorità.

Le partite di Macao, lo si sa, sono pesantissime e Tom, col passare del tempo, potrebbe aver avuto problemi di bankroll e potrebbe anche essere venuta meno la fiducia da parte degli staker.

dwan

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Daniel non ha però rivelato il nome dell’avversario, ma quella mano clamorosa venne decisa da un diabolico set over set, che fece esultare qualcuno e disperare Mr. Dwan.

Tra i due, tra l’altro, è ancora in ballo la ‘Durrrr Challenge’, sfida che ormai pare infinita.

“Il padre di Tom è malato ed è in New Jersey ad assisterlo. Più in là parleremo di come procedere. Credo che in qualche modo la finiremo, Dwan riconosce che sta andando troppo per le lunghe, discuteremo ancora, anche riguardo alle penali, quando si sarà messo alle spalle i suoi attuali problemi…”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari