Thursday, Oct. 1, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 16 Giu 2016

|

 

WSOP – Insane run per Chase Bianchi! Braccialetto al primo ITM alle World Series of Poker

WSOP – Insane run per Chase Bianchi! Braccialetto al primo ITM alle World Series of Poker

Area

Vuoi approfondire?

C’è poco da fare, le WSOP sono sempre in grado di regalarci storie pazzesche.

Dopo aver scritto di Garrett Green, milionario perdente al Millionaire Maker, oggi tocca a Chase Bianchi, 28enne che ha fatto suo l’evento #17 delle annuali WSOP, mettendosi alle spalle qualcosa come 2.241 avversari.

Torna a casa con un braccialetto dorato e una sostanziosa ricompensa di 316.920$, ottenuta in appena tre giorni di fatica al tavolo.

La cosa incredibile è che questo è stato il suo primo in the money assoluto alle World Series, lui che aveva ottenuto qualche buon piazzamento solo nel WSOP Circuit, ma nulla di memorabile.

Questo 1.000$ di no limit hold’em è stato anche l’ultimo torneo che ha giocato quest’anno a Las Vegas, dato che il giorno dopo è salito su quel volo che aveva prenotato da tempo.

Inaspettatamente, dunque, torna dalla moglie più ricco e con un ‘souvenir’ dalla città del peccato che, senza dubbio alcuno, darà una svolta netta alla sua carriera.

Ecco le sue dichiarazioni rilasciate a caldo appena vinto il torneo: “E’ uno degli ultimi che avrei giocato, sono qui da circa due settimane. Ho un volo prenotato per domani pomeriggio. Non avrei potuto scrivere niente di meglio…”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Non ha vinto una cifra che cambia la vita, ma sicuramente la migliorerà. Ha detto infatti che con i soldi incassati completerà il pagamento della casa in cui vive con la moglie.

Al tavolo finale, nonostante la pressione, ha sfruttato il fatto che gli avversari fossero meno esperti di lui e atterriti dal payout: “C’erano un sacco di amatori, i quali pensavano solo a scalare i gradini del payout. Io quindi ho provato a stealare i blind…”.

Inutile dire che lo ha accompagnato pure una buona dose di fortuna, come accaduto nel corso della mano finale, quella che ha consegnato il braccialetto al buon Chase.

Chiamato il push di Erik Silberman, insegnante di biologia alle superiori, Bianchi ha girato 8-8 contro 10-10 dell’avversario, ma il board è stato da sogno: Q-6-5-7-4.

1

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari