Wednesday, Oct. 21, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Giu 2016

|

 

WSOP – Di Cesare out ottavo al Milly Maker, Jason DeWitt vince il suo secondo braccialetto

WSOP – Di Cesare out ottavo al Milly Maker, Jason DeWitt vince il suo secondo braccialetto

Area

Vuoi approfondire?

Un final day sfortunato ha interrotto sul più bello il sogno di Alessio Di Cesare, che alla fine si è piazzato ottavo nel Millionaire Maker delle WSOP 2016.

Di Cesare ripartiva da chipleader a 15 left in un field di 7.190 entries. Nonostante un bel call con K alta, lo stack dell’italiano è un po’ calato prima del final table, anche per colpa di un paio di muck al river di troppo…

Peggio è andata alla bella scandinava Sofia Lovgren che è uscita 12esima con K-10 contro A-A di Semin. Al final table comunque Di Cesare è arrivato con 6.700.000 tra i migliori del count.

A quel punto però ha perso uno showdown con 8-8 contro 10-10 di di Greer e in seguito la battaglia con DeWitt si è fatta letale.

Prima il nostro Alessio è riuscito a raddoppiare con A-10 contro 9-9 di DeWitt grazie ad un asso al turn. Poi con A-10 nulla abbiamo potuto contro A-K. Di Cesare ha chiuso così ottavo intascando comunque un ricco premio a sei cifre di 123.828$.

Certo, non siamo arrivati al milione, ma Di Cesare può consolarsi con il suo miglior risultato live in carriera e con la miglior performance registrate finora dagli italiani alle World Series 2016.

Al final table poi sono stati grandi protagonisti proprio i due giocatori che hanno condannato Di Cesare all’uscita. DeWitt e Greer infatti sono arrivati fino all’heads-up finale.

Entrambi hanno intascato un milioncino, grazie al particolare payout del torneo. La terza classificata, Lisa Meredith, ha incassato ‘solo’ 500.000$ e quindi la metà del runner-up. Non male comunque per una maestra di asilo.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

dewitt

 

 

Jason DeWitt, al suo secondo braccialetto WSOP in carriera (il primo risale al 2010), a caldo non si è lasciato andare ad esternazioni clamorose, anzi.

Ecco cosa ha detto a Nolan Dalla: “Non cambierà niente. Non mi comprerò nemmeno una nuova macchina. Ho già un buon tenore di vita“.

La vincita più importante della sua carriera insomma non gli stravolgerà la vita, anche se parliamo di una somma a sette cifre.

DeWitt ha ammesso di essere stato abbastanza fortunato: “Ha aiutato molto vedere buone carte. Quando hai buone carte è più facile aggredire“.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari