Thursday, Oct. 29, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Giu 2016

|

 

La storia di Norman Spivock, ITM alle WSOP a 92 anni: “Devo sempre trovare qualcosa di nuovo”

La storia di Norman Spivock, ITM alle WSOP a 92 anni: “Devo sempre trovare qualcosa di nuovo”

Area

Vuoi approfondire?

Le WSOP ci hanno già regalato tante storie, ma una delle più belle è sicuramente quella del player americano Norman Spivock, che a 92 anni ha piazzato le sue prime bandierine alle World Series!

Norman Spivock è nato il 13 aprile del 1924 negli States. Ora vive a Santa Rosa, in California, ma nella vita ha visitato molti posti e fatto tantissime esperienze…

In un’esilarante intervista al Review-Journal di Las Vegas si definisce come un autore, uno sciatore e un uomo d’affari.

Dai suoi racconti scopriamo che: ha vissuto negli anni ’70 in una comunità hippie di San Francisco; ha imparato a giocare a polo a 62 anni; ha studiato cinese alla Xi’an University e cinema a New York.

Spivock ha vissuto la seconda guerra mondiale e ha cominciato a lavorare con suo padre nel campo delle costruzioni nel 1948.

La società ha avuto successo e ha costruito le prime case di quella che sarebbe diventata poi Rohnert Park, città situata 50 miglia a nord di San Francisco.

Spivock ha iniziato a frequentare la comunità di San Francisco a 45 anni dopo il suo primo matrimonio. Per 11 anni lì è stato compagno di una donna, ma poi ha sposato la sorella maggiore di lei!

Per 30 anni è stato insieme con quest’altra donna e a riguardo commenta: “La mia teoria è questa: nel mondo non c’è tanta felicità e non devi negarla a qualcuno per il tuo ego“.

Dieci anni fa Spivock ha pubblicato un libro di racconti dal titolo ‘Spine di cactus: 58 storie basate sull’esperienza di vita di un eccentrico milionario’. Poi però ha dovuto optare per un titolo più semplice.

 

norman-spivock-table

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Mi stufo a fare sempre la stessa cosa. Devo sempre trovare qualcosa di nuovo“. Così spiega Spivock i suoi numerosi interessi. L’ultima sua passione è appunto il poker.

Spivock si è appassionato al poker guardandolo in TV e dal 2011 ha cominciato a collezionare risultati dal vivo negli USA, all’età di 87 anni.

Dal 2013 gioca ogni estate le WSOP, dove in questa edizione ha ottenuto finalmente le sue prime due bandierine!

La doppia gioia è arrivata nel Colussus II tra 21.613 entries e nel Seniors Championship, dove ha chiuso 187° per 3.061$.

Spivock nei report finali dei tornei è stato riportato più volte come il giocatore più anziano del field. È successo nel Colossus per esempio e anche nel Millionaire Maker. Chissà se ha incrociato anche qualche italiano…

A giudicare dalle foto pubblicate dal Review-Journal, Spivock sembra in formissima e lui stesso dice ironicamente: “Di solito la gente mi considera più giovane. Non dimostro più di 89 anni!

Spivock da detto che vuole giocare anche il Main Event! Cosa vuole combinare ancora? Beh, per esempio vuole finire l’autobiografia iniziata nel 2010, intitolata ’86 anni’.

 

norman-spivock-wsop

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari