Tuesday, Nov. 12, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 4 Lug 2016

|

 

Dieta crudista e Yoga: i segreti del neo braccialettato Andrew Lichtenberger

Dieta crudista e Yoga: i segreti del neo braccialettato Andrew Lichtenberger

Area

Vuoi approfondire?

Nel 2009 chiuse al 18° posto il Main Event WSOP per 500.000$.

Grazie a quella performance, Andrew Lichtenberger si mise per la prima volta in luce in un torneo live, ma il suo nickname “LuckyChewy” era già tra i più ‘hot’ del panorama online internazionale. Già allora, il newyorkese grindava tavoli di cash game high stakes, macinando stack su stack su Full Tilt Poker, room che notò subito delle qualità fuori dal comune e decise di farlo entrare nel proprio Team Pro.

Nel 2010 vince il suo primo live, trionfando nel WSOP Circuit del Caesars Palace e incassando una prima moneta da oltre 190.000$.

Per tre anni continua a giocare regolarmente tutti i più importanti eventi live, collezionando diversi piazzamenti privi però dell’acuto vincente.

Nel 2013 arriva dunque la vera svolta: Andrew capisce che c’è qualcosa con cui non riesce ad essere totalmente a proprio agio. No, i tavoli da poker non c’entrano. Quello che lo turba fa parte della quotidianità di tutti noi.

Lichtenberger decide di affidarsi ad un ‘coach alimentare‘ che gli suggerisce la dieta… crudista! “LuckyChewy” ne resta affascinato:

“Molti pensano che questo genere di alimentazione consiste solamente in frutta e vegetali, ma non è affatto così! Oggi ci sono addirittura dei piatti gourmet che possono essere realizzati senza che il cibo venga trattato in alcun modo”.

Andrew inizia a sentirsi meglio con sé stessa e perpetra questa dieta con costanza; un anno dopo trionfa nell’Alpha 8 di Las Vegas, centrando la sua più alta vincita di sempre: 1.770.000$!

“Oltre a trarre importanti benefici nella vita di tutti i giorni, mangiare sano aiuta tantissimo anche al tavolo – ha rivelato Andy ai colleghi di Pokernews -. Tanti pokeristi sono abituati a fare pasti ricchi di carboidrati. Farli durante la pausa di un torneo non può che essere deleterio per il prosieguo dello stesso: saremmo molto più affannati e ‘pesanti’ e conseguentemente meno lucidi nel prendere una determinata scelta.”

lichte3

Dopo aver trovato il suo equilibrio alimentare, Lichtenberger ha regolarizzato il suo lifestyle, iniziando a praticare Yoga per rilassare mente e corpo. Da 3 anni a questa parte, Andrew ha perfezionato le sue skills da ‘chef’ per potersi cucinare – ehm, preparare – ogni giorno ciò che preferisce:

“Penso che sia un grande, olistico e sostenibile modo di vivere. Non ho mangiato cibi crudi abbastanza a lungo per essere in grado di definirmi un devoto, ma posso vedere i benefici su me stesso e sul mio stile di vita. Si tratta sicuramente di una scelta fuori dall’ordinario, ma mangiare in questo modo mi fa sentire bene e non vedo alcun motivo per smettere!”

Che sia davvero questo il segreto di “LuckyChewy“? Quel che è certo è che la abitudini alimentari di un giocatore di poker professionista non sono un aspetto di poco conto. Come tanti di voi sapranno, da qualche anno a questa parte anche Daniel Negreanu ha optato per una scelta radicale come quella del cibo vegano.

Quel che è certo è che se le skills sono di un altro pianeta la serenità interiore fa il resto. Nella notte di ieri Andrew Lichtenberger ha vinto il suo primo braccialetto WSOP.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari