Wednesday, Aug. 5, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 3 Ott 2016

|

 

Battere gli Spin&Go? E’ possibile: ecco i 5 consigli di Kyle “Squire1888” Maguire!

Battere gli Spin&Go? E’ possibile: ecco i 5 consigli di Kyle “Squire1888” Maguire!

Area

Vuoi approfondire?

Tre minuti a livello, 500 chip e ‘chediocelamandibuona’ col montepremi: ecco gli ingredienti del mix perfetto che ha catturato migliaia di giocatori sulla room della Picca Rossa.

Gli Spin&Go ormai non sono più una novità, ma continuano ad essere un mistero per tanti giocatori che si divertono ogni tanto a tirare la sorte tra un MTT e l’altro. Per quanto il formato possa sembrare ‘hyper-varianzoso’, almeno a prima vista, diversi grinder hanno dimostrato che anche gli Spin&Go si possono battere. Ma in che modo?

Qualche giorno fa, sul portale internazionale
PokerListings.com è comparsa una bella intervista al ‘self-made-player’ Kyle “Squire1888” Maguire, 30 anni originario di Glasgow. Da dipendente in una ditta di arredamento per negozi a regular degli Spin&Go da 100$ su PokerStars in poco più di un anno.

Prima di cominciare ero un allegro ‘benefattore’ agli heads-up Sit&Go da 2$, finché un bel giorno ho vinto il ticket per il Sunday Million Anniversary. Ho chiuso 45° su oltre 66 mila iscritti per un premio da 8.800$ e quelli sono stati il mio primo bankroll” racconta Kyle, che prima di lanciarsi nella nuova avventura aveva, come tutti, qualche perplessità: “pensavo che con la rake al 6% e una struttura così hyper sarebbe stato difficile batterli, se non impossibile.

Dopo aver scalato tutti i livelli partendo dai 7$, grazie a tanto studio e a dei coach che l’hanno seguito nel cammino, si è stabilito ai 60$ e da qualche settimana ha fatto il tanto agognato level-up ai 100$: “Credo che il focus sia fondamentale negli Spin. Ogni errore ci costerà dei soldi e il mass-grinding non paga come nei Sit&Go multitable: giocare più di due tavoli per volta significa necessariamente perdere alcuni dettagli che fanno la differenza nel lungo periodo. Certo, conosco diversi grinder che chiudono il mese giocando 10.000 Spin a 3/4% di ROI, ma sono delle rarissime eccezioni. Io ne gioco circa 1.500 al mese tenendo un ROI del 2.8% ai 60$. L’obiettivo ora è di migliorare ulteriormente ai 100“.

Ecco i 5 consigli di Kyle “Squire1888” Maguire per avere successo negli Spin&Go:

1 – Studiare il gioco heads-up

In un formato ‘winner-take-all’ vincere gli heads-up è fondamentale per fare profitto nel lungo periodo. C’è un sito chiamato husng.com, gestito da ottimi ragazzi, nel quale trovare spunti e materiale a volontà per migliorarsi.!

2 – Pianificare accuratamente le sessioni

Invece di giocare per 7 ore consecutive, come capita per gli MTT, io gioco massimo 1 ora e mezza, faccio una pausa, poi un’altra ora e mezza e così via, finché non ho raggiunto il volume di gioco prefissato. Inoltre se comincio male mi fermo subito: il gioco rimane là, non scappa mica via.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

3 – Focus 

Il mio cosiglio è quello di limitare al massimo il numero dei tavoli ed evitare le distrazioni provenienti dall’utilizzo dei social media.

4 – Fare amicizia con altri giocatori

Tutti i pokeristi pensano di essere più forti di quanto in realtà non siano, me incluso. Eppure per restare sulla cresta dell’onda è importante evolversi di continuo, ecco perché può essere utile parlare con altri regular e scambiarsi le opinioni sugli spot.

5 – Non foldare il bottone

Mai foldare il bottone nella fase heads-up, a meno che qualcuno non ci dia un buon motivo per farlo. Giocare in posizione è molto più semplice, perciò meglio limpare una mano piuttosto che gettare via le carte. Se poi gli avversari cominciano ad isolare su ogni limp è sufficiente adottare qualche accorgimento come limp/raisare la parte più forte del range.

Insomma, son finiti i tempi in cui i grinder facevano a gara in base al numero dei tavoli aperti. Concentrazione, pause regolari e stop-loss quando le cose vanno male, il tutto alla ricerca del focus ottimale. E se avesse ragione lui?

 

Scriveteci i vostri commenti sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari