Friday, Aug. 14, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 10 Ott 2016

|

 

La blocking-bet nel poker di oggi: il parere di 7 regular

La blocking-bet nel poker di oggi: il parere di 7 regular

Area

Vuoi approfondire?

C’era una volta la blocking-bet

Già, proprio quella piccola puntata al river particolarmente fastidiosa per chi la riceve e molto difficile da gestire per chi la effettua. Una mossa ampiamente in voga fino a qualche anno fa il cui utilizzo è andato a scemare progressivamente…o forse no?

In realtà ai tavoli vediamo ancora, forse con una frequenza minore rispetto al passato, diversi giocatori, regular e non, mettere in atto questo tipo di giocata. Per chi fosse rimasto sulla luna con blocking-bet intendiamo una bet che anticipa l’azione dell’aggressore al fine di ‘comprarsi’ un river a basso costo onde evitare un call decisamente più costoso o in alternativa per indurre l’avversario a rilanciare con una mano di valore inferiore.

Il motivo del suo scarso utilizzo è una diretta conseguenza dell’evoluzione dinamiche post-flop, in quanto molti giocatori preferiscono di gran lunga il check-call in base alla puntata dell’avversario piuttosto che usare una blocking-bet senza esser sicuri di chiamare a fronte di un rilancio. Tuttavia capita anche di vedere diversi regular che in particolari situazioni si trovano a puntare soltanto un big blind a fronte di un piatto gigantesco.

Per far luce su questi ‘misteri’ abbiamo deciso di porre qualche quesito ad alcuni regular del panorama ‘punto it’. Insomma, la blocking-bet può rivelarsi ancor auna mossa efficace al giorno d’oggi? Ecco cosa ci hanno risposto.

Andrea 'ANTIREGS87' Crobu

La verita? Non vorrei free-coachare sulla blocking bet! Comunque posso dire che in linea di massima la maggior parte dei regular è sbilanciata su medio valore quando la usa. E’ una mossa che va bilanciata accuratamente sia con il punto nuts, nel tentativo di rappresentare medio valore, che viceversa.

Luigi 'IlGiuglia' D'Alterio

Sicuramente non è frequentissima, però la si vede in diverse occasioni. Io non la uso tantissimo, la uso solo in spot particolari in cui oppo (principalmente reg) crede che stia bettando per inducing e non mi rilancia in spot in cui avrei difficoltà a chiamare uno shove river o una terza barrel. In generale comunque preferisco check foldare/callare in base alle situazioni. La usa ogni tanto anche per bilanciare le volte che la faccio per inducing, cioè per far speware oppo, altrimenti sarei abbastanza outplayabile 

Mattia 'matthew793' Agus

La blocking bet è un’action molto utile, sopratutto perchè può essere utilizzata in diversi contesti e per diversi scopi, ad esempio quando su determinati board wet abbiamo hittato mani con ottimo showdown value ma che allo stesso tempo sono molto vulnerabili. In quei casi oltre che spendere una cifra irrisoria per arrivare allo showdown abbiamo ridotto la possibilità che l’aggressore, dopo il nostro check, se è in bluff, abbia la forza di bettare sulla terza, verosimilmente con una size importante, portandoci così a dover foldare la nostra mano per la maggiore. Per quanto concerne le blocking-bet da 1 solo big blind, se questa puntata viene fatta da un giocatore amatoriale la maggior parte delle volte ci troviamo di fronte ad un bet/fold. Inoltre puntando un blind ci si espone troppo a probabili bluff da parte degli avversari un minimo skillati. Da parte di un regular più volte invece è una bet effettuata per indurre l’avversario a speware nei casi in cui non abbia showdown value. Quindi a seconda dello scopo può essere considerata una buona giocata, in altri casi no

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Alessandro 'Deneb' Pichierri

Seppur in modo limitato e’ una move che mi piace tenere in considerazione da sempre… Se si riesce ad usarla in modo sensato, senza abusarne e selezionando accuratamente l’ avversario sul quale farla, e’ una mossa dall’ atteso positivo

Lorenzo 'Powerbluff91' Merone

 Innanzitutto dobbiamo chiarire il concetto di blocking bet: questa puntata è fatta per ‘freezare’ l’azione quando si ha medio valore. Può essere chiamata anche blocking value, proprio perchè puoi essere pagato da mani peggiori e raisato molto spesso da mani migliori. Però può essere un arma a doppio taglio, perchè solitamente funziona più contro il fish che contro il regular. Questo perchè il reg, quando capisce che stai blocking bettando valore medio, può rilanciarti, mentre altre volte può essere fatta per indurre l’avversario al bluff quando si ha il nuts o quasi. Per quanto riguarda puntare solo 1 BB, questa di giocata è stata spesso considerata come una brutta mossa,io invece penso che sia molto utile quando si ha middle value, proprio perchè l’avversario può pensare che lo stia facendo ‘for inducing’, quindi long term si possono risparmiare parcchie chip

Alessandro 'alesiena17' Siena

 Credo che il gioco sia in continua evoluzione e che ad oggi non sia assolutamente una brutta giocata; personalmente la mossa di bettare 1 bb specie to induce la uso poco frequentemente ma credo che contro un determinato tipo di player (aggro fish) possa essere molto profittevole. Per quanto riguarda la blocking bet in generale credo che sia un’ottima move, ma come detto prima bisogna farla contro il giusto tipo di giocatore e nel caso specifico direi contro fish o contro player che tendono a herocallare

Alessandro 'giuda90' Borsa

Non saprei cosa dire a riguardo…sinceramente è una mossa che non utilizzo mai e non mi capita nemmeno di vederla fare agli altri!

 

Fateci sapere cosa ne pensate a riguardo scrivendoci un commento sulla nostra pagina Facebook!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari