Wednesday, Aug. 12, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Dic 2016

|

 

Bluff vs bluff… vs bluff! Un memorabile spot tra Vicky Coren e Raul Mestre

Bluff vs bluff… vs bluff! Un memorabile spot tra Vicky Coren e Raul Mestre

Area

Vuoi approfondire?

Tecnicamente non è forse tra gli spot più memorabili che vi abbiamo raccontato. Di certo è tra i più singolari.

Quando due player decidono infatti di non arrendersi, cercando vicendevolmente di bluffare l’avversario, si creano curiose situazioni di gioco.

Siamo all’International Federation of Poker, torneo a invito con in palio una prima moneta da 250.000$, giocato a Londra nel 2011.

Vicky Coren, già campionessa EPT nella capitale britannica 5 anni prima, difende il suo big blind con 69 dopo l’apertura di Raul Mestre con Q3 da Hijack a 12.500 (a t6.000).

Flop: 102A.

Check per Vicky, c-bet 12.000 per Mestre e raise a 26.000 per la Coren. Move alquanto estrosa considerano il board iper dry. Il doppio backdoor, flush e straight, è l’unico ‘alibi’ al quale la britannica potrebbe aggrapparsi nel difendere il suo TP…

Mestre ‘snasa’ che c’è qualcosa che non va e opta per un call in floating, provando presumibilmente a far valere il suo range percepito (che contiene molti più Assi della Coren) ed eventualmente la posizione nelle street successive.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il turn è una sorta di Jolly per la Coren. Il J le regala infatti un flush draw che migliora l’equity della sua mano e le dà forza per bettare nuovamente: 30.000.

Qui accade qualcosa di piuttosto insolito: Mestre decide infatti di rilanciare a 80.000. Riflettendoci bene, Mestre qui rivela clamorosamente di essere in bluff. Le uniche mani di value che potrebbero tenere questa linea sono A-A, A-J, K-Q, combo che molto spesso potrebbero però limitarsi semlicemente al call per far ‘speware’ la Coren anche al river. Tutti gli A-x e le altre combo di mid value si limiterebbero sempre e solo al call.

Vicky probabilmente lo intuisce, ma dopo una lunga riflessione non trova la pompa per andare all-in in una situazione paradossalmente ideale.

Mestre incassa il pot e mostra una Q, la Coren esclama: “Davvero flop hai chiamato con gutshot?” Ehm, no Victoria. No…

httpv://www.youtube.com/watch?v=QfS_9OIY_0Q

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari