Wednesday, Oct. 16, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 10 Mar 2017

|

 

Poker protagonista in una puntata della serie Billions: appare Phil Hellmuth e si omaggia Stu Ungar

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Poker protagonista in una puntata della serie Billions: appare Phil Hellmuth e si omaggia Stu Ungar

Area

Vuoi approfondire?

La serie televisiva americana Billions ha dedicato buona parte di una puntata al poker.

Nei giorni scorsi è andato in onda infatti il terzo episodio della seconda stagione, che già dal titolo prometteva bene: Optimal Play.

Per la precisione la puntata è stata trasmessa domenica 5 marzo 2017 negli USA e solamente 24 ore dopo in Italia su Sky Atlantic.

Nell’episodio in questione Wendy Rhoades (interpretata da Maggie Siff) fa una controversa apparizione all’Alpha Cup Charity Poker Tournament.

È qui che a un certo punto compare in sala con il microfono un personaggio molto noto a noi appassionati di poker live…

Stiamo parlando infatti di Phil Hellmuth, il recordman di braccialetti WSOP vinti in carriera! The Poker Brat aveva anticipato già la scorsa estate la sua partecipazione alla popolare serie.

Hellmuth appare per pochi secondi in Billions, in un ruolo che è abituato a ricoprire negli eventi benefici. Il suo cameo è bastato per inondare Twitter di foto e promemoria.

Hellmuth si è fatto immortalare con le attrici e con gli autori della serie. A proposito, uno degli ideatori di Billions è Brian Koppelman.

Il nome non vi dice niente? In passato ha scritto le sceneggiature di alcuni film sul poker, come il mitico Rounders del 1998.

 

 

Nella puntata 2×03 si cita anche il Black Friday e c’è spazio infine per il ricordo di una mano epica, entrata negli annali del poker.

Si celebra infatti un call che Stu Ungar fece alle WSOP del 1992 contro Mansour Matloubi.Il board era 3-3-7-K-Q e Ungar quel giorno non passò 9-10 al river, trovando dall’altra parte 4-5 in mano a Matloubi.

Il call di Ungar è stato etichettato come il migliore della storia!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari