Saturday, Nov. 23, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 26 Ott 2017

|

 

Perché Phil Hellmuth ha chiesto un selfie a Max Pescatori?

Perché Phil Hellmuth ha chiesto un selfie a Max Pescatori?

Area

Vuoi approfondire?

È proprio vero, non capita spesso di poter vedere 24 braccialetti in una foto.

Nell’immagine, scattata direttamente da  The Poker Brat e poi pubblicata su Twitter: Phil Hellmuth, Jeff Lisandro e il nostro pirata italiano Max Pescatori, rispettivamente 14, 6 e 4 braccialetti World Series.

“Ho visto giocare Phil per la prima volta durante le WSOP al casinò Binion’s Horseshoe – racconta Max – l’anno prima che la Caesars Entertainment comprasse i diritti World Series e le trasferisse al Rio; in quel momento lui e Doyle Brunson erano i due giocatori più vincenti in circolazione. Ricordo ancora benissimo quando l’ho incontrato la prima volta! Al tempo giocavo a poker con Sklansky, che apprezzava la mia bravura matematica nei mixed games, soprattutto nell’Omaha Hi/Lo. Eravamo in fila per prendere un caffè ed Hellmuth fece una domanda a David, riguardante proprio l’Hi/Lo che era la mia specialità. Sklansky, che non è un tipo impulsivo, prese qualche secondo per riflettere e io risposi al posto suo. Phil non la prese troppo bene.”

Anche se la presentazione non fu delle migliori, oggi il rapporto tra i due campioni ha preso una piega di gran lunga differente:

“Dopo un po’ di anni ho raccontato l’episodio a Phil. Il problema era che in troppi lo punzecchiavano fuori dai tavoli ed io avevo risposto al posto di Sklansky istintivamente. Da allora ho sempre giocato le WSOP, di conseguenza io ed Hellmuth siamo diventati poker-amici, se si  può dire così! Passiamo spesso del tempo insieme quando ci incontriamo.”

Sono stati tanti i momenti condivisi dai due players, tante le vittorie, tanti gli attestati di stima. Max racconta così i più belli:

“Quando Phil vinse il 12° braccialetto passai da lui per fargli le congratulazioni. Lui mi fece salire sul palco e brindammo insieme con dello champagne. Situazione analoga quando invece fui io a vincere il mio 2° braccialetto nel 2015: avevamo vinto entrambi a Razz nello stesso anno e lui si inchinò davanti a me per complimentarsi! Comunque, il momento più bello che mi ha definitivamente confermato la sua stima risale a quest’anno: durante il Main Event Phil era al commento e ha sottolineato che merito di essere nella Hall of Fame. È stato un momento davvero bello perché Negreanu, che non prova tanta simpatia per me, era vicino a lui proprio in quell’istante!”

Ad ogni modo, di chi è stata l’idea del selfie? Come si sono incontrati Jeff, Max e Phil prima dello scatto?

“Ero lì a chiacchierare con Lisandro, che è un amico; lo conosco da tanti anni, sin dal nostro incontro a Parigi. Lui è un fenomeno: la gente non parla molto spesso di lui ma non è da tutti vincere tre braccialetti nello stesso anno! Comunque io e Jeff eravamo nel ristorante del Kings, Phil si è fermato un minuto a parlare ma non si è seduto con noi perché avevamo un tavolo da due persone; dopo poco torna e ci chiede di fare un selfie per il suo Instagram! Ammetto che il pensiero della foto ce l’avevo in testa già da un po’ ma è stato figo il fatto che la proposta sia arrivata proprio da Phil!”

Tornando alla domanda del titolo, conoscendo Hellmuth è assai probabile che abbia chiesto un selfie assieme a Pescatori e Lisandro perchè l’occasione di braggare ancora una volta sui social i 14 braccialetti vinti era troppo troppo ghiotta! 😀 (aggiornamento: e nelle ultime World Series di Las Vegas i braccialetti di Hellmuth sono diventati 15!!!)

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari