3 Big Mac prima di un torneo per tutta la vita: lo fareste per 1 stack e mezzo di partenza? | Italiapokerclub

Saturday, Mar. 28, 2020

Storie

Scritto da:

|

il 25 Giu 2018

|

 

3 Big Mac prima di un torneo per tutta la vita: lo fareste per 1 stack e mezzo di partenza?

3 Big Mac prima di un torneo per tutta la vita: lo fareste per 1 stack e mezzo di partenza?

Area

Vuoi approfondire?

E’ l’Hamburger più famoso al mondo. Il più amato, il più mangiato. Il marchio di fabbrica di Ronald McDonald.

Introdotto nel 1967, il Big Mac – doppia carne, una fetta di formaggio americano, salsa Big Mac, lattuga, sottaceti, cipolla e un panino di semi di sesamo in tre parti – è il prodotto di punta della catena regina in materia di fast food. Un panino così popolare che c’è persino un museo dedicato ad esso a North Huntingdon, in Pennsylvania. Contiene 540 calorie, di cui 260 sono calorie grasse.

Probabilmente vi starete chiedendo dove diavolo stiamo andando a parare… Tutto nasce da un provocatorio Tweet di Shannon Shorr, che ha stuzzicato la community con questa domanda:

“Devi consumare completamente 3 Big Mac prima di ogni torneo che giochi fino alla fine della tua vita, ma ricevi 1,5 volte lo stack iniziale ogni volta. Accetti?”

Per puntualizzare, Shorr sottolinea che gli 11.97$ (3.99$ per ogni Big Mac) di spesa fissa sarebbero ipoteticamente freerollati e non andrebbero considerati nella valutazione dell’EV della bet.

“Lo faccio!”

Tra i tanti poker player che hanno risposto al quesito, diversi hanno ammesso che non avrebbero problemi ad accettare un ‘deal’ del genere.

Rep Porter, 3 volte braccialettato WSOP: “3 Big Mac? Forse in termini di calorie valgono due giorni di cibo e potrebbe essere necessario digiunare dopo, ma sarebbe una prop bet fattibile. A dirla tutta, a me sembra piuttosto semplice…”

Rep Porter

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Anche Dan Smith sembrerebbe non avrebbe problemi ad affrontare una sfida simile: “Quanti eventi da 100k + ci sono all’anno? 15? Mi concentro solo su quelli e accetto di buon grado, anche per tutta la vita! Il primo hamburger è una passeggiata, il secondo altrettanto. Solo il terzo richiederebbe uno sforzo.”

Meno sicuro Randy Ohel: “Immagino ci siano alcuni tornei in cui lo farei e altri no. Non mi piace il McDonald’s e sono abbastanza grasso, ma farlo di tanto in tanto non sarebbe un problema.”

“Mai e poi mai!”

I cultori del fitness sembrano invece essere piuttosto in difficoltà davanti a questa proposta: Zach Gruneberg, Steven van Zadelhoff e Zack Wilson si sono detti assolutamente contrari.

Portavoce del ‘No categorico’ anche il podcaster Joey Ingram:

“No, non riuscirei proprio a farlo. Non mi sembra esattamente un approccio GTO. Mangiare migliaia di calorie ogni volta prima di sederesi al tavolo… è disgustoso! Il Big Mac mi piace, ma tre di fila è ridicolo. Non vorrei nemmeno vedere qualcuno fare questo, mi sentirei male per loro.”

Joey Ingram

E voi, da che parte state? Accettereste mai una condizione del genere? Ditecelo su Facebook! 😉

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari