Monday, May. 23, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Ago 2018

|

 

Poker After Dark review – Emmett shova turn, Ben Lamb passa la best hand!

Poker After Dark review – Emmett shova turn, Ben Lamb passa la best hand!

Area

Vuoi approfondire?

Nell’ultimo show del Poker After Dark andato in scena su Poker Go, al tavolo hanno preso posto alcuni dei più grandi protagonisti dell’ultimo Main Event WSOP.

Al ‘Masters of The Main’ c’erano dunque, inevitabilmente, il vincitore John Cynn e il runner-up Tony Miles. A seguire la last woman standing (50°) Kelly Minkin, il 149° classificato Mickey Craft e il 369° Scott Vener. A comporre il set anche il campione del mondo 2017 Scott Blumstein, il ‘pluridecorato’ Ben Lamb (9.384.476$ di vincite in tornei live) e il produttore televisivo Randall Emmett, già ospite in una delle precedenti puntate.

Ed è proprio tra questi ultimi due player che si evolve uno degli spot più discussi della sessione.

I blinds, come di consueto, sono 50/100$, con Straddle a 200$ molto spesso attivo. Nello spot che andiamo a raccontarvi, Blumstein preferisce non avvalersene.

L’action si apre con il raise di Emmett (stack 21.300$) a 300$ con AJ da mp. Alla sua sinistra, in posizione di hijack con un big stack da oltre 60.000$, Lamb tribetta a 1.200$ con AK. Foldano tutti e la parola torna a Emmett che decide di gustarsi il flop.

Le prime tre carte sono A510.

C-bet 1.600$ per Lamb, call per Emmett.

Il turn è un 8 sul quale Lamb second barrella piuttosto rapidamente a 3.600$.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sorprendentemente, Emmett decide di andare all-in per 18.500$!

Ben entra in the tank e prova ad estrapolare info dal suo avversario: “Ho una mano molto forte… Cosa diavolo hai? Qualcosa non mi torna. Non è che stai cercando di farmi foldare A-K?”

Dopo circa 2 minuti di riflessione, Ben decide di passare, tra lo stupore dei commentatori: “Diventerà una partita davvero pepata da qui in avanti!”

Emmett decide di non mostrare.

Difficile capire le ragioni che abbiano spinto al fold Ben: Emmett è giocatore che ha già dimostrato in passato di non aver paura di metterle tutte al centro. Su board con doppia possibilità di colore le chances che Randall avesse in mano una combo draw non erano poche. In questo caso aveva addirittura solamente un Asso, quindi Ben avrebbe giocato al 93%.

Detto ciò va comunque dato merito a Emmett che è riuscito nel suo intento di far foldare mani come A-K e A-Q al suo avversario. Non ci sembra particolarmente sensato farlo e di certo non ve lo consiglieremmo, specie quando si ha un asso in mano, specie contro avversari che sono piuttosto restii a passare, ma tant’è… Pur rappresentando quasi esclusivamente A-5, A-8, A-T, 5-5, T-T (che non necessariamente pilano turn) Randall è riuscito a portarsi a casa il pot: nice hand!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari