Thursday, Jul. 2, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 11 Dic 2019

|

 

La regola di Daniel Negreanu per il 2020 ai tavoli da poker

La regola di Daniel Negreanu per il 2020 ai tavoli da poker

Area

Vuoi approfondire?

Dopo l’incredibile ritiro del POY WSOP per un errore di conteggio e dopo aver ufficializzato il nuovo sponsor, Daniel Negreanu ha le idee chiare per il suo 2020 pokeristico.

Anche se mancano 20 giorni alla fine dell’anno ‘KidPoker’ ha già stabilito un punto fermo per quella che sarà la sua annata ai tavoli verdi.

Ecco il cinguettio che Daniel ha postato su Twitter ricevendo tantissimi feedback:

 

daniel negreanu comandamento pokeristico 2020

 

“Sto pensando di giocare tutto il 2020 senza re-entry. Significa che non arriverò a premio spesso. Non farò tanti tavoli finali ma almeno non prenderò parte a qualcosa che credo non debba esistere, o almeno non come norma”

Il prossimo anno, quindi, Daniel non usufruirà del re-entry: nei tornei con questa formula che giocherà, il canadese si limiterà a un singolo ingresso.

Giocoforza cambierà anche il suo modo di approcciare questi eventi, limitando le spewate ai primi livelli che sfruttano la possibilità di disporre di ulteriori cartucce:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

negreanu tweet primi livelli rebuy

 

“Quando usavo le regole a mio vantaggio e nei primi livelli di un torneo con re-buy giocavo come un pazzo, potevo vedere quanto spesso rovinavo l’esperienza degli amatori. Qualche volta me lo hanno anche detto. Non stavo facendo niente di sbagliato ma a un certo punto quasi sembrava che lo fosse”

Il malumore espresso da Negreanu durante le recenti WSOP Europe di Rozvadov, che hanno registrato il record della formula, non è affatto scemato, dunque.

L’avversione del canadese si è sviluppata nel tempo; agli inizi della sua carriera Daniel ne abusava al punto che in un evento WSOP del 2006 rientrò 48 volte (quarantotto)! E alla fine neanche riuscì ad andare a premio

Più di dieci anni dopo, facendo il bilancio del 2017 ai tavoli, ‘KidPoker’ ha scritto di essere andato in leggero negativo per colpa di qualche re-buy di troppo. Non più tardi di qualche mese fa il canadese aveva ribadito che il torneo perfetto è freezeout.

E proprio come se fossero dei freezeout Daniel giocherà i tornei re-entry nel 2020: alla fine dell’anno vedremo quali saranno stati i frutti di questa netta decisione.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari