Wednesday, May. 12, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 28 Apr 2021

|

 

Linus LLinusLLove Loeliger: Ho iniziato solo con un laptop e un biglietto sola andata per Malta

Linus LLinusLLove Loeliger: Ho iniziato solo con un laptop e un biglietto sola andata per Malta

Area

Argomenti correlati

Linus Loeliger, noto ai più con il suo nickname ‘LLinusLLove’ (poi parleremo anche di questo) è al momento riconosciuto come uno dei giocatori cash game più forti del mondo.

Ha meritato la stima di giocatori come RaùlGonzalez ed ‘Educa-P0ker‘, e anche Wiktor ‘limitless’ Malinowski, noto per essere decisamente sicuro di sé, disse che solo contro ‘LLinusLLove’ ci penserebbe due volte ad accettare una challenge Heads-Up.

D’altronde i risultati del pro svizzero, attualmente residente in Austria, parlano chiaro: nell’arco di pochi anni è cresciuto dal NL10 fino ai massimi livelli online, mettendo in difficoltà avversari del calibro di ‘Trueteller’ e ‘OTB_RedBaron’.

Durante le Triton Poker Series Montenegro 2019, Linus ha rilasciato un’intervista dove racconta qualcosa in più su di sé, fresco della perdita dell’anonimato che aveva mantenuto per anni.

Avresti mai immaginato di arrivare dove sei ora?

“No, decisamente no. È successo tutto davvero in fretta, più o meno in un anno sono passato dai tavoli $2/$5 ai $50/$100. 

Prima del poker andavo a scuola, ho cominciato a giocare a 18 anni quando ancora andavo a lezione, poi ho fatto un tirocinio per circa sei mesi subito dopo averla finita. Lì ho mollato tutto e ho cominciato a giocare a poker da professionista. 

Mi sono trasferito a Malta con un laptop e un biglietto di sola andata e giocavo a $0,25/0,$50. Doveva essere il 2014 o 2015. È stata un’avventura, eccitante di sicuro. 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per il primo anno, o forse qualcosa di meno non ero un giocatore vincente, ma poi ho imparato e mi sono fatto strada a partire dai microlimiti, e all’inizio del 2016 stavo approcciando agli high stakes.”

È servito lo studio per arrivare agli High Stakes?

“Non parlerei di ‘studio’, ho cominciato più che altro a comprendere meglio la teoria che ci sta dietro. Sono sempre stato coinvolto dalla teoria, ma anche sempre un po’ trattenuto dai grandi nomi. Portavo molto rispetto verso il gioco dei migliori, e ho capito che era questo a frenarmi un po’.”

Arrivare agli High Stakes è stato emozionante? Come nasce il nick ‘LLinusLLove’?

Certo, arrivare ai $25/$50 e giocare contro i veri grandi nomi del gioco è era la cosa più divertente al mondo, giocare ogni giorno contro OTB_RedBaron. Non so da dove nasca il nickname ‘LLinusLLove’, era semplicemente un modo un cui mi chiamavano alle superiori. Non so il perché.”

La tua storia ricorda un po’ quella di Isildur. Ricordi gli anni d’oro degli High Stakes?

“Ai tempi non seguivo ancora molto il poker, ero troppo giovane e non mi interessava la scena online. Solo dopo ho visto le battaglie che facevano Isildur, durrrr, Ivey eccetera. Quello che guardavo però erano gli High Stakes live in televisione con Dwan, Ivey, Brunson… Ai tempi ‘durrrr’ era considerato il migliore ed è stato il mio primo idolo nel poker.”

Sei mai andato broke? Come gestivi il tuo bankroll, facevi degli shot ogni tanto?

“Non proprio, agli inizi magari quando depositavo $200 ogni mese o ogni due mesi, ma quando ho cominciato in maniera professionale non sono mai andato broke. Ci sono andato vicino ma mai completamente broke.

Quanto a gestione del bankroll, ogni tanto facevo qualche shot, e sono stato molto fortunato. Ho avuto buoni risultati in grossi tornei ogni volta che mi trovavo in difficoltà ad esempio al $25/$50, che è stato il peggior nemico per il mio roll. Per fortuna ogni volta che c’era un downswing ho sempre vinto un torneo per salvarmi dal level down.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari