Thursday, Aug. 18, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 9 Feb 2022

|

 

Reg Identikit – Gennaro xerin95 D’Amato, il top grinder 2021

Reg Identikit – Gennaro xerin95 D’Amato, il top grinder 2021

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

All’inizio dell’anno abbiamo visto le classifiche SharkScope premiare Matteo ‘sgrillex’ Sarais come top winner del 2021, grazie a vincite a sei cifre su PokerStars che gli hanno regalato la fatidica stellina di platino accanto al nick.

Non avrà riscosso gli stessi successi in termini monetari, ma il premio “volume” è tutto di Gennaro D’Amato, alias ‘xerin95’, vincitore della classifica del maggior numero di tornei giocati nel 2021.

Con 8.861 tornei giocati, ‘xerin95’ ha grindato una media di oltre 24 tornei al giorno, senza tenere in considerazione domeniche e festività.

Un impegno pokeristico non indifferente, che merita un’indagine. Abbiamo contattato Gennaro per presentarvelo nel nostro canonico format “Reg Identikit”.

Ciao Gennaro, raccontaci un po’ di te, sia come persona che come giocatore:

“Ho 26 anni, vengo da Brusciano in provincia di Napoli. Nella vita, pre-pandemia studiavo filosofia principalmente. Ho sempre giocato a poker ma mi stavo dedicando più agli studi, finché con la pandemia, dato che secondo me non c’era possibilità di approfondire da un punto di vista culturale in maniera decente con lo studio a distanza, ho preferito dedicarmi più all’aspetto pokeristico, e ho interrotto il corso di studi. Mi mancavano pochi esami, però mi interessava più il fattore culturale più che quello professionale di quel tipo di percorso. Avendo già l’idea di giocare a poker ho potuto interrompere senza problemi.

Ho cominciato a giocare molto presto, appena ho potuto sono passato dai soldi finti per imparare ai primi freeroll e tornei a soldi veri, finché non ho avuto un grosso shot che mi ha permesso di avere una svolta e vedere il gioco in maniera diversa.

La mia specialità è cambiata nel corso del tempo: ho iniziato da heads-uppista, poi sono passato agli MTT, poi al cash, ho imparato le varianti, l’Omaha, anche l’H.O.R.S.E., però alla fine mi sono dedicato agli MTT perché li trovavo più dinamici, interessanti, meno noiosi.

Adesso gioco professionalmente, dall’inizio della pandemia, prima giocavo in maniera più incostante sia per una questione di età, sia perché ero indeciso su quali interessi soffermarmi principalmente.

 

Con quel volume di gioco dobbiamo chiedertelo: quanto tempo passi al PC e come è una tua giornata tipo?

Tempo passato al pc direi una 60ina di ore alla settimana, considerando 10 orette a sera 6 giorni su 7. Poi ovviamente qualche volta qualcosa di più, qualche volta qualcosa di meno. Questo però solo per la seconda parte dell’anno, nella prima ho giocato molto meno. Ho giocato in maniera più assidua direi da maggio, giugno fino alla fine dell’anno, e giocando anche di meno tra ottobre e novembre. L’anno scorso ho tablato anche 25x, ora gioco 12x al massimo 15x. La mia giornata tipo… Riposo la mattina perché grindo la sera, il pomeriggio esco, vado in giro con gli amici, appunto perché non esco spesso la sera, e poi mi attacco al PC.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

xerin95 grafico sharkscope

Grindare così tanto non è da tutti, cosa ti ha spinto a farlo? 

“Non c’è un motivo per cui ho grindato così assiduamente. Credo di averlo fatto semplicemente perché mi andasse, anche perché non l’ho fatto con gli stessi ritmi per tutto l’anno. Credo che a seconda di come mi sentivo in quel momento decidevo quanto tablare, e alla fine è uscito un grinding molto assiduo, ma non c’è un motivo alla base se non la passione. Essendo appassionato a questo gioco tendo a giocare molto, proprio perché amo farlo.”

 

Che rapporto hai con lo studio del poker? In questo anno intenso hai scalato i livelli? 

“Conosco parte del field italiano, se ho dubbi sugli spot chiedo ai miei amici e ci confrontiamo post sessione. Non ho mai preso coaching o approfondito tanto i software, almeno a livello avanzato. L’anno scorso già giocavo ad ABI massimo, ora ho tolto i 250 per lo swing, ma ho scalato i livelli. Ogni volta parto caricando 10 euro fino a salire al massimo ABI, è la cosa che mi piace di più forse!

 

Prossimi obiettivi? 

“Obiettivi, a parte quello comune a chiunque giochi a poker, ovvero chiudere l’anno con il massimo profit possibile, sto cercando di dedicarmi anche ad altri progetti comunque legati al poker. Attualmente entro un mese dovrei trasferirmi, e l’obiettivo sarebbe quello di creare un progetto di streaming su Twitch con altri amici grinder del punto it.

Un giorno mi piacerebbe andare anche sul punto com, ma se ne parla almeno tra un anno se non due, la pandemia ha bloccato tutti i progetti.” 

 

Per chiudere l’intervista: bilancio finale dell’anno. Soddisfatto? Cambieresti qualcosa?

“Bilancio finale dell’anno, direi che sono soddisfatto, a parte un finale dove ho swingato parecchio, ma credo ci stia, magari all’inizio in alcune fasi avrò anche over-runnato insomma. Vedendo come è andata a finire mi ritengo abbastanza soddisfatto. Non credo che cambierei nulla, ho dato tutto quello che potevo dare sia come impegno che come costanza, sono soddisfatto così. Ovviamente c’è sempre un pensiero ‘Poteva andare meglio? Poteva andare peggio?‘ ma credo che l’importante sia la crescita personale rispetto al risultato di per sé. E da quel punto di vista sì, mi ritengo molto soddisfatto.”

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari