Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Mag 2012

|

 

WSOP 2012: Marigliano e Visdiabuli ITM e in corsa all’evento #3

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WSOP 2012: Marigliano e Visdiabuli ITM e in corsa all’evento #3

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

L’evento #3 delle World Series Of Poker 2012 è sicuramente uno dei più spettacolari: si tratta del 3.000$ Heads Up Pot Limit Omaha/No Limit Hold’Em, che ha visto la partecipazione di ben otto azzurri: Dario Alioto, Cristiano Guerra, Alessandro Speranza, Andrea Dato, Massimiliano Martinez, Flaminio Malaguti, Marcello Marigliano e Marco Traniello.

Solo due di loro sono arrivati fra i primi 64, ovvero ITM, sui 317 giocatori che si sono presentati ai nastri di partenza: Massimiliano “Visdiabuli” Martinez, che conquista così il suo primo ITM a queste WSOP, e Marcello Marigliano, che invece è già andato a premio nell’evento #2.

L’evento si è svolto secondo un tabellone che avrebbe dovuto formare le coppie di sfidanti. “Dovrebbe”, perché il CAP da 512 giocatori non è stato raggiunto, quindi il numero dispari dei rounder non ha consentito di completare tutti gli accoppiamenti, e qualche fortunato ha potuto “freerollare” il passaggio del turno.

Per gli italiani è andata particolarmente bene poiché Alioto, Guerra, Speranza e Martinez non hanno dovuto giocare il primo turno. Mentre Traniello e Malaguti terminano subito la loro corsa, Andrea Dato è sceso in campo con esito positivo: il pro di Glaming batte il primo avversario e va al turno successivo.

Nel secondo turno, iniziato alle 16.00 ora locale, Cristiano Guerra riesce a qualificarsi senza fatica, poiché la sorte gli sorride ancora una volta e l’alfiere di Sisal Poker ha la fortuna di trovare un avversario che non si presenta, virtualmente in sit-out: Crisbus sta seduto al tavolo, per formalità, il tempo necessario affinché il dealer gli faccia “rubare” i bui senza neanche distribuire le carte: “Potrebbe trasformarsi in una bad run”, commenta il romano mentre aspetta che i bui dell’avversario invisibile si consumino, “Se perdo il terzo heads up ho pagato per stare seduto, a quel punto avrei preferito uscire al primo turno”.

Prima ancora che Cristiano si alzi dal tavolo, Martinez giunge con il suo ticket: il Team Pro PokerStars è stato il primo italiano a passare il secondo turno, e adesso è ad un passo dall’ITM.

Andrea Dato mostra un gioco confident ed estremamente aggressivo che outplaya l’avversario nelle fasi iniziali, costantemente tartassato da 3bet e bluff da parte del pro di Glaming. Poi però la situazione si riassesta ed è nel livello di PLO che la sorte decide di concludere la corsa di Andrea.

Dario Alioto trova un avversario irlandese che gli costa lo stack in un all-in preflop a PLO con un cooler: TJKK double suited per l’italiano e AA86 suited per l’irlandese. Poi però il capitano di Sisal Poker risorge e torna in gioco, ma la sorte non gli sorride e ben presto sarà costretto anche lui a lasciare la sala.

Alessandro Speranza è particolarmente sfortunato: perde con una coppia di dieci contro A7 (ace on the river), ma la sorte è stata più cattiva con Cristiano Guerra, che vede la bad run temuta realizzarsi quando, a bui alti e in fase push-fold, finisce all-in preflop con A9 dominando l’A8 dell’avversario, ma un otto al flop ribalta la situazione e ferma il pro di Sisal Poker ad un passo dall’ITM.

Ancora in corsa e ITM Massimiliano Martinez e Marcello Marigliano, il primo riesce ad avere la meglio sull’avversario nonostante dei cooler (come flush draw vs nut flush draw) e le varie resurrezioni dell’avversario, mentre Marigliano, dopo aver chiuso ITM anche l’evento #2, domina il suo tavolo mangiando costantemente lo stack dell’oppo, che per l’azzurro era una vecchia conoscenza sulla red room.

L’appuntamento è per domani alle 13.00 (ora locale Las Vegas), quando l’evento #3 riprenderà: non mancate su ItaliaPokerClub la sezione dedicata alle WSOP 2012 per aggiornamenti direttamente dal Nevada!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari