Tuesday, Aug. 4, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 27 Set 2014

|

 

Inside Pokerstars: come vengono custoditi i soldi dei giocatori?

Area

Vuoi approfondire?

Aprire un nuovo account su una poker room è un’operazione che almeno una volta nella vita abbiamo fatto tutti.

Si accede al client, si inseriscono i propri dati, si carica l’importo che decidiamo di utilizzare e così via fino all’apertura del primo tavolo cash o all’iscrizione del primo MTT.

I soldi che utilizziamo per queste operazioni, come ben sappiamo, sono virtuali e prima che diventino reali, (qualora siamo stati così bravi da essere andati  in profitto) vanno ritirati dal nostro sportello bancario. Fin qui niente di nuovo

Ma torniamo per un attimo indietro e soffermiamoci su un punto. Vi siete mai chiesti, una volta che avete caricato il vostro primo o secondo deposito, come vengono custoditi i vostri soldi? Quali sono i sistemi utilizzati dalle room?

Per rispondere a questa domanda (e anche a tante altre) Pokerstars ha realizzato una serie di interviste video, dal titolo Inside Pokerstars, ad alcuni personaggi chiave dell’azienda, dando uno sguardo a quello che avviene dietro le quinte della più importante azienda di poker online al mondo. A rispondere a questo quesito ci ha pensato Donna Crellin, responsabile della tesoreria della poker room dalla picca rossa, intervistata per l’occasione da James Hartigan, presentatore dello European Poker Tour.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La prima cosa che facciamo – spiega Donna Crellin – è isolare il denaro. Con questo intendo che ci assicuriamo che tutto vada in un conto bancario separato e che il denaro non entri in contatto con le operazioni aziendali del fondo o con il capitale circolante. Quindi lo mettiamo in uno speciale account separato per isolarlo da tutte le altre operazioni”.

Per una maggiore sicurezza degli account la responsabile del tesoro prosegue dicendo che: “I fondi vengono divisi in diverse banche, perché non vogliamo avere tutto il denaro in una banca. E’ importante per noi che non ci esponiamo a rischi di una banca qualunque”. Un’operazione che in questo modo rende più sicuro il denaro dei giocatori, ma che non impedisce a questi ultimi di ritirarlo nel momento in cui lo desiderano. A proposito Donna Crellin conclude dicendo che: “Abbiamo sempre fondi disponibili e denaro cash che ogni giorno possiamo utilizzare per qualsiasi richiesta dei giocatori”.

E non poteva essere altrimenti visto che parliamo del sito più importante del mondo con oltre 63 milioni di membri registrati e con un volume di gioco impressionante.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari