Friday, Jan. 27, 2023

Poker Online

Scritto da:

|

il 17 Mag 2016

|

 

Thinking Process – Max Pescatori e la perfetta lettura su Zhang nell’heads-up GPL!

Thinking Process – Max Pescatori e la perfetta lettura su Zhang nell’heads-up GPL!

Area

Vuoi approfondire?

In attesa di vedere come si comporteranno Todd Brunson e Dario Sammartino, impegnati rispettivamente nel 6-max e nell’heads-up della settima settimana GPL, abbiamo interpellato il manager dei Rome Emperors, Max Pescatori, riguardo uno spot pressoché perfetto giocato nel match #45 della competizione, il testa a testa contro il membro degli Hong Kong Stars, Weihi Zhang.

pesca

Dettosi orgoglioso per la condotta tenuta, abbiamo dunque contattato di “Italian Pirate” per chiedergli l’intero thinking process di questo spot, che vi riproponiamo per iscritto.

Blinds 800/1.600. Limp di Zhang, check di Max con 810.

Flop: 783.

Lead out 1.600 Pescatori, chiama Zhang.

Turn: 6.

Bet 3.210 Pescatori, chiama ancora Zhang.

River A.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Bet 9.700 Pescatori, call Zhang che mucka 79.

Uno spot più tecnico che spettacolare, ma ciò che lo rende davvero unico è l’affermazione di Max in diretta streaming, mentre il suo avversario sta ancora meditando sul da farsi: “Qui potrebbe essere disposto a chiamare con una mano come 7-9!”

Wow! – esclamano Grifton e Benger in cabina di commento.” Esclamazione di stupore che raddoppia, ancora più forte, in seguito al call muck del player orientale.

“Sono molto contento per la mano in questione – rivela Max – anche perché azzeccare la mano dell’avversario in diretta streaming non capita tutti i giorni! Il fatto di aver stupito i commentatori mi fa doppiamente felice: essendo una competizione che ospita gran parte dei top player mondiali, probabilmente non confidavano di vedere giocate del genere da uno come me [ride]…”

Ecco dunque che il Pesca ci spiega come sia riuscito a decriptare esattamente la starting hand del suo avversario e a farsi pagare su tre street nonostante un river parzialmente scary:

“Il timing è stato decisivo! Dopo il mio bet out flop, move che non avevo fatto molto spesso sino a quel momento, il mio avversario chiama abbastanza velocemente. Al turn ripeto l’azione e lui chiama più o meno alla stessa velocità. Ed è proprio questo uno degli indizi chiave: pur non essendo l’oppo più focus della competizione, in molti casi, qualora avesse avuto mani come K-7, Q-7, avrebbe sì chiamato, ma magari tankando un pizzico di più. Chiamando senza pensarci troppo su questa street, il suo range è composto tante volte da pair+draw, o da qualche altra mano simile che ha già un buon valore. L’A river poteva ovviamente freezare l’action, ma per il ragionamento fatto turn, qualora avesse realmente avuto mani come A-10, A-9 ci avrebbe probabilmente pensato qualche istante in più nel chiamare flop o turn. Il fatto che abbia limpato pre mi dà un aiuto in più nell’andare ad escludere, gran parte delle volte, un A dal suo range. Questo mi ha dunque portato a bettare anche river, provando a simulare qualche flush draw missato o qualche mid value turnato in bluff e indurre il mio avversario a bluffcatcharmi proprio con una mano come 7-9, combo che avrebbe certamente checkato back qualora avessi bussato. L’unica mano verosimile dalla quale potrei perdere è A-7,, più raramente, ma sono mani che potrebbero comunque limitarsi al solo call river, considerata la mia linea; mani che allo stesso tempo sarei stato ‘costretto’ a pagare qualora avessi optato per un check.”

Beh, diciamo che c’è veramente poco da aggiungere: nice hand, Max!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari