Tuesday, Mar. 9, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Apr 2016

|

 

Il plan WSOP di Federico Petruzzelli: “Ho stanziato 20.000€ per gli mtt, poi farò tanto cash game…”

Il plan WSOP di Federico Petruzzelli: “Ho stanziato 20.000€ per gli mtt, poi farò tanto cash game…”

Area

Vuoi approfondire?

Il passo è grande per Federico Petruzzelli, che per la prima volta, nonostante sia uno dei player italiani con maggiore esperienza, volerà a Las Vegas per vivere da protagonista le WSOP.

Il siciliano starà in Nevada ben due mesi, ha già prenotato un appartamento con Walter ‘cesarino’ Treccarichi e un amico barese.

L’obiettivo, dunque, è quello di rendere la trasferta indimenticabile. Un braccialetto, certo, faciliterebbe le cose.

“Finalmente è arrivato il momento, avrei potuto farlo prima, ma adesso mi sento pronto come non mai. Col mio sponsor ho stanziato una spesa di 20.000€ per i buy-in dei tornei. Non ho ancora buttato giù una schedule precisa, però sarò certamente schierato al Main Event e al Colossus”.

Non ci saranno solo mtt per il siracusano, infatti parte del suo tempo là lo dedicherà al cash game, che è la specialità prediletta da Federico.

“Nel cash game live mi sento molto confident, so di poter dire ancora la mia. Ho un amico strettissimo che fa spesso trasferte in America per giocare, da tre mesi è là, quindi indirettamente conosco già il posto e so dove si trovano le partite più profittevoli: al Wynn di pomeriggio c’è una partita interessante, mentre la mattina al Bellagio. Lui è sempre andato non in periodo WSOP, quindi bisogna vedere se ci sarà qualche differenza”.

petru

Petruzzelli con Nastasi e Curcio

 

Questa bramosia di live arriva dopo un periodo in cui Petruzzelli ha giocato (e sta giocando) molto meno online, perché la voglia di stare ore e ore a grindare davanti al pc non è la medesima di un tempo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“L’online mi ha stancato un po’ perché è ormai un gioco a squadre, c’è l’abitudine di grindare insieme e personalmente sono sempre stato contrario a certe cose. Ultimamente ho provato ad adeguarmi, ma non fa per me. Poi mi sento più confident nel live, sia cash game che mtt, ho il piacere di sedere al tavolo, di parlare con la gente, di confrontarmi. Le spese in una trasferta incidono tantissimo, è vero, ma essendo sponsorizzato ho la fortuna di non pagare i buy-in degli mtt e mi dedico al cash game per fare profitto. Adesso vivo meglio e a fine anno, a conti fatti, col live guadagno di più”.

In questi giorni è partito l’EPT Grand Final di Montecarlo, ma non vedremo Federico ai tavoli del Principato.

“Ultimamente sono stato spesso a Milano perché ho lì mio padre che ha avuto problemi di salute, quindi sono stato piuttosto stressato ed è per questo che ho iniziato a giocare meno online. Siamo comunque sulla buona strada, lui sta guarendo, dunque sono più sereno. Senza il grinding riesco addirittura a svegliarmi la mattina, cosa che non facevo da tempo e mi sento meglio. Adesso sono in Sicilia con la mia ragazza per alcuni giorni, poi dal 5 al 10 maggio andrò in Montenegro per fare una bella partita 5€/10€, dopo tornerò qua e il 25 maggio volerò verso Las Vegas!”.

Il rapporto con l’online pare compromesso, Petruzzelli infatti preferisce dedicare ora il suo tempo anche ad altro. Le notti insonni e gli orari sballati, alla lunga, si sono fatte sentire.

“La vita è troppo monotona, la sera si sta sempre chiusi in casa per grindare. Non ho più voglia, non mi metterò più a grindare come una macchina. Tutto ciò non significa che non farò più un torneo, magari dal tablet posso aprirmi un Night on Stars e via…”.

Federico da quattro anni è fidanzato con una ragazza romena e non è escluso che in futuro il siciliano possa trasferirsi definitivamente là.

“E’ un paese che amo, si vive molto meglio rispetto all’Italia. Un mese e mezzo fa siamo andati vicinissimi a comprare una casa, poi l’accordo col costruttore è sfumato per poche migliaia di euro. E pensare che per gli standard del posto stavamo prendendo un appartamento piuttosto costoso. Comunque andrò a vivere in Romania, conosco già bene la lingua, ho amici, mi muovo autonomamente e il costo della vita è più basso che da noi, anche se non bassissimo come si crede. Senza vizi, però, si può campare benissimo con non troppi soldi. E’ possibile poi grindare sul dot com, da maggio a settembre climaticamente si sta benissimo, mentre in inverno il freddo è insopportabile. Per questo tocca scappare in Italia. Non ho ancora la residenza perché la tassazione sul gioco è di circa il 16% e oltre i 100.000€ si arriva a circa il 25%…”.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari