Tuesday, Jun. 25, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 30 Apr 2016

|

 

Super High Roller EPT Montecarlo: Ole Schemion alza la coppa, Mustapha Kanit medaglia d’argento

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Super High Roller EPT Montecarlo: Ole Schemion alza la coppa, Mustapha Kanit medaglia d’argento

Area

Vuoi approfondire?

Un’altra volta Mustapha Kanit è riuscito a tenerci incollati allo schermo e a farci sognare fino alla fine.

Approdato al Final Table del Super High Roller EPT Montecarlo da €100.000 di buy-in da 3° in chips, Musta ha combattuto un ottimo tavolo finale contro giocatori del calibro di Igor Kurganov e Ole Schemion, e ha confermato -come se fosse necessario- di avere tutte le carte in regola per fare parte dell’elite del poker mondiale.

Purtroppo il campione di Alessandria ha dovuto gettare la spugna ad un passo dalla vittoria, conquistata da Ole Schemion, ma grazie ad un deal pre-Heads Up Musta è riuscito a conquistare il premio più importante della sua carriera. Per ora.

Ma andiamo con ordine e parliamo di questo entusiasmante Final Table.

Il forte professionista argentino Ivan Luca è il primo giocatore ad abbandonare il tavolo, partito in sesta posizione Ivan non riesce a proteggersi dal cooler contro il nostro Musta, che chiama con QQ l’all in di Ivan che gira JJ. Come avete capito il board non dona emozioni e Luca esce con €236.750 in più in tasca, che gli permettono di superare Jose Barbero e di conquistare la prima posizione nell’Argentina All Time Money List.

13116178_10154770513449622_4899012249624996246_o

Poi è il turno di Sam Greenwood, che purtroppo non ha fatto una grande figura a questo Final Table, soprattutto a causa di una mano contro Mustacchione che gli è costata gran parte dello stack: i due sono in bvb e Sam chiama solamente con una coppia di K-K per chiamare il raise preflop di Kanit, e giocare in slowplay tutte le street, finché Musta chiude una scala al river che gli vale il piatto. Un’orbita dopo Greenwood uscirà sempre per mano del nostro Mustacchione.

Poco dopo Kanit conquista la luce di tutti i riflettori per un fold che ha lasciato a bocca spalancata quasi tutti gli spettatori: apre 135.000 Schemion con K-K, 3-bet 335.000 di Kurganov con K-Q, tocca a Kanit che alza ancora a 835.000 con Q-Q. Molti fan erano già rassegnati al cooler, ma quando Ole pusha per poco più di 2 milioni, Musta riesce a trovare la forza di foldare.

Il gioco rallenta un po’, finché Stephen Chidwick esce di scena. È Paul Newey questa volta ad eliminarlo, prima con KK contro JT e poi il colpo di grazia chiamando con AK il push di Stephen con A3.

Ad ogni modo è Newey ad abbandonare il campo in quinta posizione, con un set vs. flush draw di Ole Schemion, che pesca il suo fiori al turn e vince la mano.

Rimangono in quattro al tavolo, e tre di questi sono grandi nomi del mondo del poker. Igor Kurganov però non riesce a raggiungere il podio: prima rimane short Q2<TT di Ali Reza Fatehi in bvb, poi tenta il raddoppio con QT ma Musta lo domina con AQ. Un progetto di bilaterale si apre al turn, ma il river assegna il punto a Kanit.

13047930_10154770513994622_4192336492059269443_o

Forse più di Mustacchione, il vero protagonista del tavolo è stato proprio l’iraniano Ali Reza Fatehi, che è riuscito ad arrivare in terza posizione pur non essendo un giocatore preparato quanto i suoi avversari. Questo si è potuto notare in diverse occasioni, come quando ha “sbuffato” prima di pushare con il nuts vs. Schemion, che ovviamente non è caduto nel tranello.

O come quando da chipleader con 4 milioni ha deciso di open pushare AK. O ancora quando ha tentato la sceriffata contro Musta, check-raisando in bianco su flop basso, puntando turn e shovando river con Q alta. Facile call di Musta con colore 3rd nuts che conquista la mano che lo porta CL a 5 left.

Ole Schemion relega Fatehi alla terza posizione chiamando il push dell’iraniano con AT, mentre Ali gira 55 per un coinflip che si risolve in favore del player tedesco.

Questa è sicuramente una delle due mani che hanno impedito a Kanit di raggiungere la prima posizione: eliminando Fatehi, Schemion si è assicurato di partire in vantaggio di chips all’HU contro Musta guadagnando qualche chance in più di shippare il torneo.

L’altra mano che ha cambiato il destino del nostro Pottacchione è il monster pot dell’Heads-Up relativamente breve giocato tra i due: dopo il call di Ole, Musta alza a 445.000 con T7, per poi 3-barellare su board J63 4 3. Ole gioca una mano spettacolare e riesce a chiamarle tutte con Asso alta, volando a 12.640.000 contro le 2.615.000 di Kanit.

Una disparità di chips importante, che è difficile colmare quando si incappa in un cooler: 77 per Musta, QQ per Ole, e board da cuore a mille che recita KQ2 9 e 7 e regala al tedesco la prima vittoria in carriera di un Super High Roller EPT. Incredibile a dirsi dati gli oltre 8 milioni di dollari guadagnati in tornei live…

Per Kanit un secondo posto che sicuramente non fa schifo, soprattutto se -come detto- corrisponde alla più alta vincita live mai conseguita dal giocatore in vetta alla All Time Money List italiana, che si dimostra davvero determinato a mantenere.

mustapha kanit super high roller

Payout (deal in Heads-Up):

1 – OLE SCHEMION – €1.597.800
2 – Mustapha Kanit – €1.462.000
3 – Ali Reza Fatehi – €828.500
4 – Igor Kurganov – €627.300
5 – Paul Newey – €485.300
6 – Stephen Chidwick – €378.750
7 – Sam Greenwood – €301.820
8 – Ivan Luca – €236.820

(Foto by PokerStars)

 



banner-calendario-tornei

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari