Wednesday, Apr. 24, 2024

Poker Online

Scritto da:

|

il 5 Apr 2017

|

 

Giuseppe Scordo vince l’UltraDeep dello SCOOP: “Non sto giocando il mio miglior poker, eppure…”

Giuseppe Scordo vince l’UltraDeep dello SCOOP: “Non sto giocando il mio miglior poker, eppure…”

Area

Vuoi approfondire?

Un paio di sere fa si è consumato nello SCOOP di PokerStars.it l’evento UltraDeep da 250mila euro garantiti.

A vincerlo è stato il messinese Giuseppe ‘gscordo’ Scordo, che ha shippato oltre 32mila euro in seguito a un deal a tre!

Qualcuno si ricorderà di Giuseppe per la sua partecipazione alla prima edizione (quella del 2014) del reality show ‘La Casa degli Assi.

In questi ultimi anni però Giuseppe si è impegnato parecchio per diventare un regular e fare del poker una vera professione.

Se siete frequentatori dei tornei online, sicuramente avrete incrociato il suo nickname in qualche evento. Tra oltre 1.200 iscritti il nick ‘gscordo’ l’altra sera è finito sopra a tutti gli altri!

 

 

Abbiamo allora subito rintracciato Giuseppe per farci raccontare tutto sulla vittoria e sul suo grinding. Sentite che di dice:

Gioco praticamente ogni giorno i tornei serali di PokerStars. Apro tutto quello che parte dalle 20:30 alle 23:00. A volte misso solo il sabato.

Il mio percorso pokeristico è iniziato proprio nel 2014, cioè nell’anno della Casa degli Assi. In precedenza avevo una ditta di mobili che però ho dovuto chiudere.

Ho deciso tre anni fa di studiare seriamente e di diventare un pro. Ho cominciato pagando 750 euro per un corso annuale di Rocco Palumbo.

Appena due o tre mesi dopo mi sono qualificato alla Casa degli Assi attraverso un freeroll. È stata una esperienza bellissima durata un mese e mezzo.

Ho ancora bei ricordi di quell’avventura in Marocco, che mi ha permesso di maturare e conoscere molte persone del settore del poker.

Dopo il reality mi sono messo a studiare con il coach Domenico ‘domenlan’ Lando. Insieme abbiamo buttato giù un palinsesto ad ABI 15.

Sono soddisfatto dei miei risultati fin qui, anche se purtroppo ho avuto dei periodi difficili da attraversare. Quando è mancata mia madre ho abbandonato il grinding per diversi mesi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ho ripreso con Paolo Ciuffi come coach. Ora sto attraversando un altro momento complicato in real life (da un mesetto circa) e non sto giocando il mio miglior poker. Me ne rendo conto quando faccio review. 

In questo gioco devi essere sereno e concentrato per far bene. Paradossalmente però la mia vittoria più importante della carriera è arrivato proprio adesso! Ciò dimostra quanto sia importante la run alla fine“.

 

 

 

Sentiamo allora cosa ci dice Giuseppe dello shippo SCOOP: “A circa 15 left ero precipitato nel count per colpa di una brutta mano.

Poi però mi sono pian piano risollevato arrivando al tavolo finale in avg. Ho vinto un paio di piatti uncontested e ho fatto due eliminazioni importanti.

Ho bustato in un cooler con colore contro scala ‘Spizzico’, uno degli avversari più temibili al tavolo insieme a ‘preferiti90’.

Dopo ho floppato scala con 5-6 su un board 2-3-4 tutto a picche. L’oppo di turno mi ha fatto un push spropositato con il kappa di picche in mano e io ho chiamato. Per fortuna il mio punto ha tenuto.

Abbiamo fatto un deal a tre e poi in heads up tutto è andato bene. In un colpo 3bettato un altro cooler mi ha premiato e dato il titolo SCOOP“.

Una bella soddisfazione insomma per Giuseppe, che oltre ai tornei si è specializzato anche negli Spin & Go di PokerStars:

Ultimamente ho grindato anche gli Spin & Go ma le ultime novità sulla rake di PS probabilmente mi faranno cambiare i piani. Potrei continuare a giocarli sperando nei moltiplicatori“.

Chiudiamo con uno sguardo al futuro del 35enne Giuseppe: “Prossimamente potrei concedermi qualche trasferta live in più. Negli anni ho fatto solo 4 o 5 eventi dal vivo senza grandi risultati e mi piacerebbe rifarmi.

Per quanto riguarda l’online, spero che arrivi presto la liquidità condivisa. Ci sarà da studiare, certo, ma sono convinto che i reg italiani possano far bene perché sono più forti rispetto a quelli di altre nazioni europee“.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari