Wednesday, Jul. 6, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 28 Nov 2014

|

 

Cash Game HU – Andrea Crobu mette sotto colore nut: ‘Il crying fold più sick che abbia mai fatto!’

Cash Game HU – Andrea Crobu mette sotto colore nut: ‘Il crying fold più sick che abbia mai fatto!’

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

Una mano quantomeno curiosa, quella postata ieri notte su Facebook da Andrea “ANTIREGS87” Crobu.

Salito alla ribalta grazie ai notevoli risultati ottenuti lo scorso anno, a iniziare dalla vittoria al Sunday Special con incluso back-to-back sfiorato nel giro di un mese, il giovane grinder sardo ha poi iniziato a frequentare i tavoli cash-game online, dove si misura anche in modalità heads-up con i più forti del punto it, come il campione del mondo della specialità Davide Suriano.

Questa volta Andrea Crobu si è reso protagonista di un fold che ha generato centinaia di commenti suscitando reazioni contrastanti.

Ecco la mano incriminata che abbiamo “graficato” sulla nostra pagina Facebook

MANOCROBUCISTA

Ed ecco il thinking process che ci ha fornito Andrea

Andrea Crobu: Forse è il “cryingfold” piu “sick” che abbia mai fatto in tutte le migliaia di mani giocate! Il mio avversario è un reg straniero – un giocatore molto preparato – e ci stavamo sfidando su 3 tavoli da circa 3 ore. All’inizio ha giocato in modo molto aggressivo, era bravo a sfruttare i blocker nuts e trasformava in bluff molti punti, ma in questo preciso istante della partita – in cui stava dominando approfittando di un rush favorevole e del mio momento poco brillante – non penso avrebbe mai bluffato.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ad ogni modo la mano si svolge così: dopo il mio raise standard in posizione – al quale oppo si appoggia – e la conseguente c-bet con progetto di colore nuts e top pair chiamata quasi all’istante, sul 5 al turn decido di overbettare per estrarre il massimo valore. Scelgo di giocare in questo modo in quanto è una delle carte più pericolose che potesse uscire, dato che chiude eventuali progetti di scala e colore. In quel caso con qualsiasi punto di valore in mano, come doppia coppia, scala, set o colore, lui dovrebbe pot-controllare mettendosi in check-call su tutte le strade.

Bisogna anche considerare che le combo di flush in questo caso sono ridotte dato che io ho in mano due carte a fiori. Per questo motivo l’azione al river mi ha colto alla sprovvista. Infatti su river J continuo sulla mia strada over-pottando, ma sorprendentemente il mio avversario rilancia un importo superiore al mio stack. Non mi sarei mai aspettato un push sulla mia over-bet, quindi ci penso tantissimo e decido di foldare.

Sulla mia azione, almeno in linea teorica non “shova” nulla che non sia un punto nuts, ovvero 6 4 oppure 9 6. Ovviamente potrebbe fare la stessa mossa in bluff, con un A che sarebbe un ottimo blocker di flushnuts, ma sfortunatamente ce l’ho io in mano, quindi escludo le combo di bluff. Se poi ha flush con K, io lo pago solo da meglio, ossia con flush nuts, e questo lui lo sa bene. Onestamente non vedo altre mani oltre a scala colore che prendano value river sulla mia doppia Overbet, anche se sono soltanto due combo!

All’inizio ho specificato che oppo era bravo a sfruttare i blocker nuts, ma in questo caso, avendo io il blocker nut, la mia Overbet è polarizzata su flush o aria totale. E’ anche vero che secondo l’immagine che gli ho dato nel corso della partita vado spesso in over-bet depolarizzato, ma non su quel tipo di board. Ragion per cui se lui avesse avuto flush al K avrebbe fatto call 200x. Aggiungo anche che se avessi usato una size standard come mezzo o 3/4 pot, avrei “brokato” perché con quelle size possono puntare mani come doppie/set/scale o middle flush, mentre lui ovviamente tenderà a rilanciare middle flush per valore, oppure trasformerà in bluff qualche coppia che allo showdown non era più buona.

Infine posso dire di aver scelto una linea di overbet turn e river perché in precedenza avevo overbettato molti turn in bluff e su quel turn se avesse avuto doppia, scala o set avrebbe chiamato qualsiasi size, sia 3/4 che overbet. Il mio intendo era quello di ottenere il massimo valore, dato che “herocallava” tanto, poi sul suo push mi son venuti i capelli dritti. Ironia della sorte, a fine mano ha dichiarato di avere K 6, ovvero blocker di scala colore. Ma secondo me qui si è tradito, perché dubito che si aspettasse veramente un fold con flush nuts! Perciò rimango convintissimo del mio fold!”

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari