Saturday, Oct. 16, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 11 Apr 2011

|

 

Che cosa è lo slowroll : astuzia o arroganza?

Che cosa è lo slowroll : astuzia o arroganza?

Area

Siete appena andati all in al river su un piatto enorme, e il vostro avversario impiega molti minuti per fare il call. A conti fatti se avesse avuto una mano capace di battervi avrebbe già chiamato la vostra puntata con gioia.

Passa il tempo e il vostro avversario continua a pensarci su e a prendere tempo, ma alla fine fa call e vi gira il nuts. Evitate di spazientirvi, siete semplicemente stati vittima di uno slowroll.


Cos’è lo slowroll ?

Nel gergo pokeristico slowroll significa attendere sino all’ultimo momento possibile per mostrare la vostra mano vincente, con, lo scopo di far credere al vostro avversario che abbia vinto il piatto, quando sapete in anticipo che egli è stato battuto.

L’etica nel poker

Secondo i più, lo slowroll è considerato altamente scorretto ed ha come unico obiettivo quello di innervosire l’avversario, inducendolo a scelte sbagliate nel prosieguo della sua partita.

Alcune volte questo comportamento può essere giustificato a causa di specifiche fasi del torneo, a ridosso della zona bolla, poichè al trascorrere del tempo, aumenta la probabilità che qualche partecipante venga eliminato, incrementando leggermente la vostra equity dovendo giocare in ogni caso un colpo infoldabile (ad esempio quando un avversario ci manda all in preflop in zona bolla e spilliamo KK).

Altri giocatori tendono, viceversa, ritengono che costruirsi un’immagine arrogante al tavolo istighi gli avversari a rilanciarci con maggiore frequenza nei piatti successivi per punire la sfrontatezza.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Provvedimenti anti-slowroll

Nonostante la natura ambigua dello slowroll, la pratica non è generalmente proibita durante i tornei live e on-line e solo raramente è associata a penalità, che comunque non risultano determinanti. Una delle ragioni è la difficoltà oggettiva di valutare la gravità e l’intenzionalità dello slowroll.

La modalità “hand for hand“, che entra in vigore quando ci si avvicina alla zona premi di un torneo è una delle regole che cerca di tamponare l’ipotetico vantaggio del far trascorrere più tempo al proprio tavolo e guardare scorrere sangue sugli altri tavoli.

Slowrollare allo showdown

Quando una mano si conclude, esiste uno specifico ordine secondo il quale del mani devono essere girate. L’ultima persona che inizia una puntata o un rilancio nell’ultimo giro di puntate deve girare la sua mano per prima. Questo dà la possibilità ai giocatori l’opportunità di vedere la mano che hanno chiamato prima di mostrare la propria.

Dopo di questo, tutti gli altri giocatori dovranno mostrare la propria mano in senso orario a partire dal primo giocatore alla sua sinistra.In molte poker rooms, se non c’è una puntata nell’ultimo giro di puntate, le mani sono girate in senso orario a partire dal piccolo buio.

Seppur esista questo regolamento , non  sempre viene rispettato nel gioco live, dove lo showdown non è automatizzato.Quando si arriva allo showdown infatti è costume ricorrente che i giocatori che ritengono di poter vincere il piatto girino le loro carte senza rispettare l’ordine e che i giocatori che esitano ( per il loro progetto mancato o per il tentativo di bluff o per la debolezza del proprio punto ), siano pronti a gettare le proprie carte nel muck senza mostrare.

Quando state per impilare le chips del piatto,  all’ultimo momento il vostro avversario vi gira un punto che vi batte ampiamente.Non cadete nella trappola e ” fategliela pagare ” a suon di chips con le vostre skills al momento giusto.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari