Monday, Sep. 28, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 27 Gen 2017

|

 

“Non innamoratevi degli assi!” Jonathan Little spiega quando check/foldare coi pini in multiway

“Non innamoratevi degli assi!” Jonathan Little spiega quando check/foldare coi pini in multiway

Area

Vuoi approfondire?

Lezione per certi versi elementare. Ma tutt’altro che scontata.

Jonathan Little, coach tra i più stimati del panorama mondiale, ha pubblicato una nuova clip su Youtube in cui analizza una situazione di gioco davvero ‘antipatica’.

Siamo nei primi livelli di un MTT live e Little gioca con uno stack da 100bb esatti (20.000 chips). Blinds 100/200 e Jonathan apre a 500 da hijack con AA.

Chiamano un player ‘tricky aggressive’ da bottone e i blinds, entrambi definiti ‘straightforward’ [lineari, ndr.].

Il flop recita 789.

Checkano sia piccolo che grande buio, parola a Little, che checka a sua volta:

“Credo che tantissimi amatori, convinti di avere la best hand, opterebbero per una c-bet… e sarebbe un errore madornale! Non tanto perché dobbiamo già sentirci superati, anche se molto spesso potremmo esserlo, ma perché tutte le mani da cui cerchiamo di estrarre valore avranno tendenzialmente un equity del 50% contro di noi. Immaginiamo tutte le pair + flush draw e pair + straight draw. Inoltre, qualora venissimo raisati dovremmo necessariamente passare la nostra mano. Se avessimo avuto in mano l’A avremmo potuto scegliere se bettare o checkare: la forza del nostro punto sarebbe stata enormemente più grande.”

Dopo il check del bottone, scende un 5 al turn.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Small blind betta 1.200 chips, big blind chiama.

“A questo punto l’unica soluzione sensata è passare! Qualora fosse casca una blank pura, come un 2, avremmo potuto effettuare una piccola puntata per valore, ma dopo la bet di small e il call di bb non possiamo proseguire nel colpo: ci sono troppi 6 e/o 2 pair e/o flush draw che hanno slowplayato flop nel loro range! E dopo questa action, anche qualora fosse sceso un 2 avrei probabilmente scelto di foldare.”

Morale della favola? Mai innamorarsi delle proprie carte!

“Dobbiamo sempre ragionare in termini di bb. Qui abbiamo perso appena 2.5bb e non facciamo un dramma se siamo costretti a gettare nel muck quegli assi… che chissà quando rivedremo. E’ sempre frustante passare una mano con cui speri di vincere un bel piatto, ma la connessione delle nostre carte con il board è fondamentale e molto spesso, pur avendo una premium, dovremo essere cauti nel gestire il post flop. Questa situazione è fin troppo semplice. Il board è davvero troppo coordinato, ma il concetto di fondo resta. Anche su una texture come QT9 potremmo pensare di metterci in check/fold con gli assi!”

Per onore di cronaca, dopo il fold di Little, passa anche bottone e su river 2 small blind betta 4.000, big blind passa.

“Questo mi lascia pensare avesse davvero una mano migliore della mia!”

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari