Wednesday, Jul. 17, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 10 Mag 2017

|

 

Epic whine: Luke Schwartz paga 200 dollari a Phil Laak per vedere la sua mano e impazzisce!

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Epic whine: Luke Schwartz paga 200 dollari a Phil Laak per vedere la sua mano e impazzisce!

Area

Vuoi approfondire?

Se qualcuno cominciava a preoccuparsi che col passare degli anni il titolo di ‘Poker Brat’ – monello del poker ndr. – potesse non avere successori dopo Phil Hellmuth, state pur tranquilli: Luke Schwartz è pronto a raccoglierne l’eredità.

Lo ha dimostrato già in diverse occasioni, non ultima l’intervista rilasciata ai colleghi di Pokernews nel corso della quale ha deliberatamente insultato e accusato Doug Polk di ‘scammare’ tutti con la sua scuola di poker, ferito probabilmente dalle critiche rivoltegli da quest’ultimo sul suo andamento online, sfidandolo addirittura in un heads-up in quel di Vegas alle prossime WSOP.

Ma non solo, perché è sufficiente fare una piccola ricerca su Youtube per scovare decine di video nei quali Luke perde la brocca contro qualche avversario. Tra le mani più divertenti siamo andati a ripescare un vero e proprio amarcord, quando ancora Luke era agli inizi della sua carriera e cominciava a farsi conosce a furia di “So sick“, tipico commento di un certo Phil Hellmuth dopo che l’avversario lo mette puntualmente ai resti al river col punto nuts…

In questa occasione ci troviamo nella PartyPoker Premier League, una intensa sette giorni in cui tanti volti noti del poker si sfidavano quotidianamente in diversi Sit&Go live. La mano in questione manda letteralmente fuori di senno in nostro protagonista, che proprio non si capacita di come Laak possa avere una mano migliore della sua. Tuttavia la condotta di Schwartz non è proprio delle più brillanti: andiamo a scoprire perché…

Siamo in blind war a T 20.000 e entrambi giocano con uno stack superiore ai 40 big blind. Schwartz apre con le Dame e Laak chiama con K-7 off suited. Il flop K-K-7 rainbow sorride decisamente a quella vecchia volpe di Phil, che si limita a chiamare la prima puntata di circa half pot. Su 8 turn checkano entrambi, mentre su 2 river Schwartz prova a scervellarsi su come estrarre il massimo valore…

Bet 137.000!” annuncia gettando le chip sul tavolo un po’ a casaccio quando il pot è da 162.000: snap all-in per Laak. Da questo momento in poi cominciano due minuti di vero, o presunto tale, tormento per Luke, che ripete tra sé e sé quanto sia stato sfortunato in questa cirostanza, tanto da far sorridere Hellmuth che al commento rivede qualcosa di familiare…

Pensa che ti ripensa Schwartz getta le carte nel muck: “Ti do 200 dollari se mi mostri la tua mano” chiede all’avversario che lo accontenta. Schwartz si alza dal tavolo e chiude con un siparietto a dir poco prevedibile nell’ilarità generale degli altri player al tavolo. Che ne dite, il buon Schwartz ha le carte in regola per essere il nuovo ‘Poker Brat’?

httpv://www.youtube.com/watch?v=wuDz7UO2dpU

Scrivetecelo commentando sulla nostra Fanpage!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari