Tuesday, Aug. 11, 2020

Strategia

Scritto da:

|

il 2 Mar 2020

|

 

Strabiliati da questo fold con set di Tsugunari Toma

Strabiliati da questo fold con set di Tsugunari Toma

Area

Vuoi approfondire?

Un attimo che recupero la mascella da terra e vi racconto.

Stavo guardando il replay della prima sessione della Kitty Kuo Week del Live at the Bike, concentrato sul nostro Andrea Buonocore.

Scorrendo di mano in mano arrivo all’ultima della giornata e BOOM!

“Che mano è mai questa?” – mi chiedo, gasato per il fold del giapponese Tsugunari Toma come una lattina di Coca Cola sbattuta…

Ebbene, tenetevi forte perchè giocate come questa, a carte viste, vanno oltre le possibilità di noi pokeristi comuni mortali!

 

La mano

Al Bike si sta avviando alla fine la prima sessione della Kitty Kuo Week, blinds 25$-50$ con 50$ di straddle e 50$ di bb ante.

Preflop c’è una apertura di Van Blarcum e la tribet di Jeremy a 1.200$ con AQ. Tusgunari Toma cold-calla da small blind con JJ, original raiser folda coppia di Sette.

Flop KT8 Toma check, Jeremy check

Turn J Toma punta 2.100$, Jeremy rilancia a 5.500$, Toma chiama

River 3 Toma check, Jeremy all-in 5.025$, Toma folda il suo set di Jack!

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Un fold per pochi

Sia nel pre che al flop l’action dei due giocatori è standard: per Toma una fourbet non avrebbe troppo senso, così come una cbet di Jeremy al flop porterebbe il giapponese a foldare tutto il range con cui è battuto.

Le cose si fanno interessanti e non poco sul Jack turn che dà scala a Jeremy e set a Toma. La bet del giapponese a questo punto è obbligata, il mini-raise dell’avversario è parecchio face-uppante.

Vedere una mossa così in bluff è più unico che raro, di solito questa action coincide con punti davvero forti.

Raisando su questo board, fondamentalmente, Jeremy sta dicendo di aver chiuso una scala o di avere un set di Kappa o di Dieci, anche se molto più di rado.

Con 9 outs per il full e uno per il poker, Toma decide di chiamare 3.400$ per un piatto che è di 8.300$: le odds del call sono al 29%.

Sul 3 river, con l’avversario che mette i suoi ultimi 5 mila dollari, Toma fondamentalmente è battuto da tre mani: la coppia di Kappa per l’overset, Q-9 e A-Q per la scala.

Vista la tribet preflop, però, Q-9 è una combinazione di carte che molto raramente l’avversario potrà girare allo showdown (la tribet pre è la ragione per cui escludiamo 7-9 dal range di Jeremy).

Le odds del call river sono del 23% (scopri come si calcolano le pot odds): nel decidere di risparmiare quei 5 mila euro, evidentemente, Toma ha creduto che l’avversario avrebbe girato una volta su quattro o più spesso proprio una delle combo che lo battevano.

A carte scoperte è davvero un very nice fold!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari