Friday, May. 20, 2022

Strategia

Scritto da:

|

il 3 Mag 2022

|

 

Come ha pensato Mustapha Kanit per massimizzare set contro un avversario tight che aveva tribettato

Come ha pensato Mustapha Kanit per massimizzare set contro un avversario tight che aveva tribettato

Area

Vuoi approfondire?

Processi di pensiero da numeri uno.

Dopo aver visto come Mustapha Kanit ha elaborato le sue decisioni contro un avversario aggressivo in un mano del 2.500$ freezeeout WSOP, oggi vediamo come ha pensato contro un avversario tight.

È lo stesso torneo: Musta ha chiamato la tribet preflop e al flop ha trovato un bel set di jack da massimizzare.

Kanit ha esplicitato il ragionamento che gli ha permesso di farlo in un video pubblicato sul canale YouTube di Winamax, la room di cui è team pro.

 

La mano

Utg apre 800, Kanit JJ chiama, alla sua immediata sinistra HJ tribetta a 3.600, folda utg, chiama Musta.

Flop JTA Kanit check, oppo bet 3.500, call.

Turn 5 Musta check, oppo check.

River 2, Musta bet 10.700, oppo chiama e alla vista del set dell’azzurro tira le sue carte nel muck.

Ecco la grafica che riassume in un colpo d’occhio tutta la action della mano.

clicca per ingrandire

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

E ora lasciamo spazio al ragionamento di Musta.

 

Il processo di pensiero di Kanit

Preflop posso decidere sia di tribettare che di chiamare. Visto che il tavolo è abbastanza facile e che utg finora non ha rilanciato troppo, qui mi sta bene chiamare e vedere se per caso qualcuno va in squeeze…. Detto fatto, il giocatore alla mia sinistra squeeza. Finora ha giocato abbastanza tight. Dopo il fold di original raiser posso decidere se chiamare o andare ancora sopra: credo di stare a mio agio soprattutto chiamando, per poi checkare al flop e vedere cosa succede.

Il flop è davvero bello per me, checko per cercare di prendere il massimo dal range avversario. Fondamentalmente qui sono battuto solamente da K-Q e A-A, che sono abbastanza improbabili. Dopo la sua bet devo decidere se muovermi in check/raise o check/call. Vado a check-callare perché penso che abbia abbastanza bluff nel suo range di cbet, e allo stesso tempo mi piace sotto rappresentare la mia mano. Potrei anche tagliargli la equity e check-raisare, ma voglio estrarre il massimo valore da questo set e magari lasciarlo sbagliare con mani come AK – AQ o anche con una mano buona come AJ.

Dopo il suo check behind turn al river sono abbastanza sicuro di avere la mano migliore. Chiaramente devo valuebettare, ci sono belle chips da prendere. Il pot è 16k, non voglio fare una bet troppo grande perché voglio che lui bluff-catchi con top pair più volte possibile, e anche perché su un board con quella texture, quando bluffo, spesso scelgo una size non troppo grande, quindi credo che 3/4 pot sia una buona size qui.

La mia immagine è la solita immagine un po’ pazza: non ho mai niente, quindi è anche giusto andare con una size come questa, che può metterlo davanti a una decisione difficile. Non mi aspetto di vedere molti colori da lui, con Axs, KQs Q9s giocherebbe diversamente, non credo che avrebbe checkato dietro al turn.

Quindi con la mia mano sono molto a mio agio anche se non sono troppo sicuro che chiami. Spesso però le persone fanno errori, e io qui potrei anche avere molti bluff come QT, KT, KJ, 9-8 9-7… Forse 89 preflop sarebbe stata un filo tirata da parte mia, ma a volte la potrei avere. Credo che a volte sia bene avere una mentalità flessibile e magari piazzare qualche giocata leggermente -EV perché avere combinazioni a sorpresa è +EV nel lungo periodo. Alla fine lui paga, grazie grazie!

 

 

Foto in alto: PokerNews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari