Saturday, Sep. 21, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 26 Mar 2013

|

 

WPT National – Gabriele Lepore, terza vittoria a Venezia

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

WPT National – Gabriele Lepore, terza vittoria a Venezia

Area

Vuoi approfondire?

Come commentare la terza vittoria consecutiva di Gabriele Lepore tra le acque della laguna di Venezia? Diventa difficile raccontare qualcosa di nuovo in una pagina di storia del poker firmata dal player romano, difficile scovare delle novità in quella che sembra essere un’incredibile abitudine, quella della vittoria.

Banalmente, “Galb” si porta a casa questo WPT National targato GiocoDigitale senza che nessuno ormai si stupisca più. Si girano le carte e si aspetta semplicemente che Gabriele porti pian piano le chips verso di sè. Si guardano i giri del bottone, gli incroci di carte, i sorrisi che riesce a strappare al tavolo e ci si chiede come mai sembri tutto così semplice e scontato.

Eppure di scontato in questa vittoria non c’è niente. Gli avversari al tavolo erano difficili, almeno alcuni, e le sorprese (o forse faremmo meglio a dire, la normalità) erano dietro l’angolo.

Proprio ieri lo stesso Galb aveva indicato Massimo Di Cicco come uno dei possibili “problemi” per la sua vittoria, complice l’esperienza di Massimo e la capacità comunque di mettere pressione al tavolo. Ma per Di Cicco il torneo finisce quasi subito, dopo poche mani dal pronti via. Ottava posizione per lui che prima chiude il suo draw di scala al turn, ma poi si trova sorpassato da Prospitti che chiude full al river. Destino vuole che sia lo stesso Prospitti ad abbandonare il tavolo poco dopo in settima posizione.

httpv://www.youtube.com/watch?v=x64YCk4PeN0

Salvatore Pugliese e Andrea Nava cadono sotto i colpi del duo Sarro/Lepore, lasciando via libera ad un quartetto che molto probabilmente è anche quello che ha espresso il miglior gioco fino a quel momento. I conti sono presto fatti, il nostro duetto di testa Galg e Jandro dominano dall’alto dei loro quasi 2 milioni e mezzo di chips, Cecilia Cocchi dimostra sempre di avere buon gioco al tavolo e il russo Alexander Lakhov è in effetti apparso un ottimo player.

Cosa potrà mai succedere per spostare gli equilibri di quello che sembra uno scontro finale già scritto? Succede che un “cooler” proprio tra i due chipleader, mette in pratica un’ipoteca sull’esito finale di questo WPT National. I due monster stack si scontrano, non solo con il JJ di Sarro e l’AA di Lepore, ma in un duello di pensiero di alto livello. Un “thinking process” probabilmente giusto per entrambi ma che premia solo Lepore alla fine, condannando Alessandro Sarro all’eliminazione per un buon quarto posto che però ovviamente non lo lascerà contento (almeno per oggi).

httpv://www.youtube.com/watch?v=KwU1_EK3jsI

Ecco che quello che sembrava scontato si realizza. In sala quasi si sorride ormai alla domanda dei curiosi che chiedono “Chi c’è in testa?”. Lepore. Come sempre.

Potranno il russo o Cecilia affrontare questo “Doge” di Venezia? No.  Il destino per ora non vuole nessuno davanti a Galb. Ed organizza tutto in maniera perfetta. Prima servendo QQ a Galb che finisce ai resti con Lakhov che ha 33. Tutto di nuovo già scritto. Come il “tre” che si materializza sul board consegnando il raddoppio al russo. E’ l’inizio di una storia diversa? Di nuovo la risposta è no.

Tutto serve per portare la bella e brava Cecilia Cocchi in HU con uno stack di quasi la metà di Lepore, perchè esattamente la mano dopo sono proprio Cecilia e Lakhov a finire ai resti, consegnando alla bolognese la possibilità di giocarsi lo scontro finale.

E’ una bella prova anche quella della Cocchi, che probabilmente liberata dalle pressioni del tavolo, riesce finalmente ad esprimere il suo sorriso nelle foto di rito. Ora “teoricamente” è solo Galb ad avere qualcosa da “perdere”. Il montepremi è importante per entrambi, ci mancherebbe. Ma Cecilia credo possa essere decisamente felice con qualsiasi esito finale. Per Galb invece la differenza sta tutta in un scrivere una pagina di storia, o perdere un’occasione probabilmente (ma con Lepore non si può mai dire…) irripetibile di vincere TRE tornei consecutivi in breve tempo e nella stessa location.

L’epilogo ormai lo sapete. Cecilia e Galb si scontrano in quello che in HU è un altro “cooler” (99 per Cecilia contro KK di Galb), la storia dice che Galb è per la terza volta vittorioso qua a Venezia, che si aggiudica questo WPT National e che la sua “run” non si è ancora esaurita.

httpv://www.youtube.com/watch?v=2G82Kx81SCU

La cronaca finisce qua. Con Galb che racconta come sia difficile credere a tutto questo. Con Cecilia che libera il suo sorriso con i tanti amici accorsi da Bologna e dintorni, con Sarro che accetta il suo destino odierno e rilancia per nuovi obiettivi, con Di Cicco che piazza un altro buon risultato, e con tutti gli altri che possono comunque dire di aver ottenuto un risultato importante.

A Galb non resta che chiedere ufficialmente di spostare le WSOP a Venezia. A noi, di fargli per l’ennesima volta i complimenti.
httpv://www.youtube.com/watch?v=ij-FEJJi1T0

1 LEPORE GABRIELE 92.000,00
2 COCCHI CECILIA 64.000,00
3 LAKHOV ALEXANDER 42.000,00
4 SARRO ALESSANDRO* 30.000,00
5 NAVA ANDREA 23.900,00
6 PUGLIESE SALVATORE 18.500,00
7 PROSPITTI ANDREA 14.500,00
8 DI CICCO MASSIMO 11.325,00

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari